logo-servizio-civile-nazionale

Attraverso la partecipazione ai progetti di Servizio Civile Nazionale, promossi dagli enti pubblici e del privato sociale dell’intero territorio Nazionale, tutti i giovani tra i 18 e i 28 anni possono dedicare, per un anno intero, alcune ore della loro giornata a favore di un’attività solidaristica dalla forte valenza educativa e formativa. In cambio ricevono un rimborso spese mensile di circa 400 euro e… molto altro!

Chi sceglie il Servizio Civile infatti, vive un’importante e unica occasione di crescita personale, di educazione alla solidarietà e alla cittadinanza attiva, arricchisce il proprio curriculum operando professionalmente in un settore estremamente eterogeneo, si relaziona con esperti e segue, gratuitamente percorsi formativi mirati e riconosciuti.

Il Servizio Civile è, quindi, un prezioso strumento per aiutare, tramite le attività dei progetti, le fasce più deboli della società contribuendo concretamente allo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese. Per i giovani volontari, quindi, si tratta di un’esperienza qualificante a livello curriculare, quando non si trasforma addirittura in una opportunità di lavoro.

I ragazzi del Servizio Civile

Il Servizio Civile in Avis
Ogni giorno i ragazzi dedicano buona parte della loro giornata all’associazione: accolgono i donatori, li assistono, li informano, s’impegnano nella promozione della donazione del sangue tra i loro coetanei nelle scuole e tra la gente.

Si tratta di ragazze e ragazzi che hanno fatto una scelta ben precisa: quella di dedicare un anno intero della propria vita agli altri. Hanno scelto, tra le tante opportunità, di impegnarsi a tutela del diritto alla salute e per la solidarietà, da cittadini attivi e responsabili.

I requisiti e le modalità per partecipare ai progetti di Avis dedicati al Servizio Civile sono consultabili a questo link: http://www.avis.it/servizio-civile/10/

Per Avis Emilia-Romagna il referente è:
Angelo Fregni
emiliaromagna@avis.it