I progetti scuola 2017/2018

///I progetti scuola 2017/2018
I progetti scuola 2017/20182018-10-26T09:42:47+00:00

Consulta i progetti Avis dell’a.s. 2017/2018 realizzati in Emilia-Romagna.

 

Lezioni frontali con i medici

 

https://bologna.avisemiliaromagna.it/portfolio-items/lezioni-frontali-medici-scuole-secondarie-grado/

 

 

 


Spettacolo teatrale Tutti s per Avis

 

https://bologna.avisemiliaromagna.it/portfolio-items/spettacolo-tutti-su-per-avis/

 

 

 


Spettacolo teatrale AvereBenessere

 

https://bologna.avisemiliaromagna.it/portfolio-items/spettacolo-avere-ben-essere/

 

 

 


Salute: una questione di stile

 

https://bologna.avisemiliaromagna.it/portfolio-items/salute-questione-stile/

 

 

 

 


Visite al Centro di Raccolta Sangue

In aggiunta agli altri progetti, gli insegnanti possono accompagnare gli studenti nelle visite guidate al Centro di Raccolta Sangue e Plasma presso la Casa dei Donatori di Sangue.

I ragazzi possono così vedere l’iter di un normale appuntamento di donazione. Vengono guidati a partire dall’accettazione, proseguono per gli ambulatori dei medici e terminano la visita nella sala prelievi dove hanno luogo le donazioni di sangue intero e plasma.

 

 

 


Un dono consapevole

 


https://bologna.avisemiliaromagna.it/portfolio-items/un-dono-consapevole/

 

 


 

 

L’amico sangue (Avis Comunale CENTO)

DESTINATARI:

4 classi 2^ della Scuola media “il Guercino”. Per un totale di 95 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Consiglieri Avis e Insegnanti di Scienze

OBIETTIVI: 

Riprendere l’argomento sangue ed apparato circolatorio già svolto in classe e svilupparlo dal punto di vista della donazione, invitando gli alunni a farsi promotori del messaggio agli adulti di riferimento

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe. Dopo una breve introduzione, abbiamo visto il video “Dono anch’io” cartone animato dell’Avis Provinciale di Ancona, e al termine abbiamo risposto alle domande degli studenti


Concorso per temi e disegni sul tema del volontariato (Avis Comunale VIGARANO MANARDA)

DESTINATARI:

3 classi della terza media, per un totale di circa 70 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

 Aido, Admo, insegnati di Italiano ed educazione artistica

OBIETTIVI:

Far conoscere ai ragazzi coinvolti la realtà del mondo del volontariato. In particolare la donazione di sangue, organi e midollo osseo

PRODOTTO FINALE:  

Disegni o temi


Incontro (Avis Comunale S. AGOSTINO)

DESTINATARI:

4 classi 5° delle scuole primarie di Dosso, S. Agostino e S. Carlo, per un totale di 65 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Dott.ssa Silvia Marchesi; referente scuola Avis S. Agostino; insegnanti di scienze

OBIETTIVI: 

Far conoscere l’importanza del sangue e della donazione attraverso incontri in aula, con approfondimenti sui gruppi sanguigni e le malattie del sangue

PRODOTTO FINALE: 

Discussione e domande alla Dottoressa e ai rappresentanti Avis


Incontro (Avis Comunale S. AGOSTINO)

DESTINATARI:

5 classi di 2° delle scuole secondarie di primo grado di S. Agostino e Mirabello, per un totale di 115 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Dott.ssa Silvia Marchesi; referente scuola Avis S. Agostino; insegnanti

OBIETTIVI: 

Incontri volti a sensibilizzare i ragazzi alla solidarietà, all’importanza del dono del sangue e alla salvaguardia della propria salute attraverso il mantenimento di un corretto stile di vita, per diventare donatori domani

PRODOTTO FINALE: 

Discussione e domande alla Dottoressa e ai rappresentanti Avis


Incontro (Avis Comunale S. AGOSTINO)

DESTINATARI:

5 classi di 2° delle scuole secondarie di primo grado di S. Agostino e Mirabello, per un totale di 115 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Dott.ssa Silvia Marchesi; referente scuola Avis S. Agostino; insegnanti

OBIETTIVI: 

Incontri volti a sensibilizzare i ragazzi alla solidarietà, all’importanza del dono del sangue e alla salvaguardia della propria salute attraverso il mantenimento di un corretto stile di vita, per diventare donatori domani

PRODOTTO FINALE: 

Discussione e domande alla Dottoressa e ai rappresentanti Avis


Partecipazione a progetto dell’Istituto Dante Alighieri (Avis Comunale S. AGOSTINO)

DESTINATARI:

3 classi di 3° delle scuole secondarie di primo grado di S. Agostino, per un totale di 65 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Maresciallo Comandante Stazione Carabinieri Cento, S. Agostino Soccorso, Avis S. Agostino

OBIETTIVI: 

Far conoscere l’Avis e le sue attività attraverso una presentazione accompagnata dal video “Verso i tuoi 18 anni”

PRODOTTO FINALE: 

Approfondimenti e domande con referenti Avis


Incontro (Avis Comunale OSTELLATO)

DESTINATARI:

3 classi V e 2 classi IV della scuola Primaria, per un totale di 94 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

 Personale Avis, Dott.ssa Silvia Marchesi, personale della scuola e insegnanti delle classi interessate

OBIETTIVI: 

Sensibilizzare i ragazzi alla donazione e al volontariato attraverso delle lezioni tenute in classe

PRODOTTO FINALE:

Disegni eseguiti dagli alunni


Avis nel mondo della scuola (Avis Comunale MIGLIARINO)

DESTINATARI:

Materne, elementari e medie dell’Istituto Navarra, IV e V elementari da Fiscaglia, per un totale di 229 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

 Relatori, medico, animatrice del comune di Fiscaglia

OBIETTIVI: 

Divulgazione del concetto di solidarietà, nello specifico del dono del sangue

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontri di 1 ora per ogni classe da tenersi nel corso dell’A.S

PRODOTTO FINALE: 

Incontro in aule e creazione di testi ed elaborati grafici


Prevenzione e salute (Avis Comunale MASSA FISCAGLIA)

DESTINATARI:

Primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto comprensivo di Ostellato, per un totale di 870 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

 Personale di Avis Comunale Massa Fiscaglia e Migliarino, personale sanitario Avis Provinciale Ferrara e personale medico locale

OBIETTIVI: 

Aumentare la cultura dei ragazzi in merito alla prevenzione delle patologie più comuni e subdole

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Ottobre – novembre 2017. Distribuzione a ogni studente di una copia dell’opuscolo  “Prevenzione e salute”, edito da Avis Provinciale Ferrara in collaborazione con Avis Comunale Massa Fiscaglia, seguido da lettura, studio e riflessione dello stesso

Maggio 2018. Incontro con un medico di Avis (scuola media inferiore) e con un medico di base locale (scuola primaria); rappresentazione teatrale dello spettacolo “Stupefatto” sulla prevenzione all’uso di droghe

PRODOTTO FINALE: 

Incontri in aula e a teatro

 


Incontro (Avis Comunale BONDENO)

DESTINATARI:

5 classi 5^ della Scuola Elementare di Bondeno. Per un totale di 110 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnati e la Dott.ssa Cristina Galliera.

OBIETTIVI: 

Si parla molto dei valori del volontariato e del dedicarsi agli altri, con attenzione alla donazione del sangue ed il suo utilizzo. Dopo la parte “associazionistica” della durata di circa mezz’ora, segue la lezione della direttrice sanitaria di AVIS Bondeno Dott.ssa Cristina Galliera che parla specificatamente dal punto di vista biologico del sangue, dei sui componenti e del sistema cardio-circolatorio. Su richiesta delle stesse insegnati, la Dott.ssa Cristina Galliera tiene agli alunni un incontro di due ore sul sistema riproduttivo, affrontandolo a 360° nell’ottica di un ragazzino di quinta elementare: anatomia, fisiologia, crescita e sviluppo, differenze di genere, riproduzione ecc.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe nel mese di maggio 2018.


Incontro (Avis Comunale BONDENO)

DESTINATARI:

3 classi 5^ della Scuola Superiore di Bondeno. Per un totale di 50 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnati e la Dott.ssa Cristina Galliera.

OBIETTIVI: 

L’obiettivo primario degli incontri con gli studenti si diversifica a seconda dell’età. Per quanto riguarda le scuole superiori, classi quinte, viene effettuata una panoramica generale sulle caratteristiche ed usi degli emocomponenti, sui criteri specifici per diventare donatore e sul valore civili e volontaristico del dono regolare, periodico, anonimo, non remunerato e tutto ciò che ne consegue. Si utilizzano le 2 ore che abbiamo sempre svolto alla presenza di un medico AVIS (Dott.ssa Silvia Marchesi o Dott. Fabio Bergamini) anche per parlare di malattie sessualmente trasmissibili e loro prevenzione, sostanze d’abuso e loro conseguenze, educazione sanitaria legata alla prevenzione.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe nel mese di gennaio 2018.


Avis e Scuola (Avis Comunale PORTOMAGGIORE)

DESTINATARI:

Scuola secondaria di secondo grado Istituto Tecnico e Economico e ITIS Portomaggiore. 2 classi 4^ e 2 classi 5^ per un totale di 75 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Per lo svolgimento del progetto è stata coinvolta solo l’Avis di Portomaggiore e di Argenta. Annamaria Toschi assieme a Francesca Bergamini, referenti scuola rispettivamente di Argenta e Portomaggiore hanno collaborato nella presentazione dell’associazione AVIS e delle sue finalità.

OBIETTIVI: 

Educazione alla salute; far conoscere le principali cause di malattie trasmissibili; promuovere un’educazione contro gli abusi di alcol e sostanze e Sensibilizzare i ragazzi all’importanza della donazione di sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Una prima fase è stata realizzata nel mese di dicembre 2017 prevedendo l’incontro delle classi in aula.
Le referenti Bergamini e Toschi hanno presentato due differenti percorsi attraverso la proiezione di video e slide power point e brevi momenti di gioco che prevedessero la partecipazione attiva dei ragazzi.
La seconda parte del progetto si è svolta nel mese di Aprile 2018 e ha previsto la visita alla sede AVIS di Portomaggiore durante il venerdì di donazione.
A turno le classi V poi le classi IV hanno visitato la sede, potendo anche effettuare la prima iscizione e il primo prelievo di sangue.
Quest’ultima parte ha potuto permettere a tutti i ragazzi di poter osservare le diverse fasi della donazione, portando loro a vincere le paure spesso infondate rispetto la prassi della donazione.
È stato possibile parlare con il medico, fare domande spesso date per scontate, incontrare infermieri, osservare le modalità del prelievo di sangue finalizzato alla donazione di sangue
Al termine degli incontri svolti in classe abbiamo consegnato loro gadget firmati AVIS assieme al memorandum del donatore ed al calendario delle donazioni dell’avis di Argenta e Portomaggiore, sottolineando che ognuno potesse poi effettuare la prima donazione nella sede Avis che preferisce.


Incontro (Avis Comunale TRESIGALLO)

DESTINATARI:

1 classe 1^ Media della scuola “D. Chendi” di Tresigallo, per un totale di 14 alunni coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale AVIS Provinciale: Prof.ssa Liviana Brogli e Dott.ssa Piccini.

OBIETTIVI: 

Approfondire la materia relativa al valore del sangue e diffondere la cultura della solidarietà.


Amore verso il prossimo donando il sangue (Avis Comunale BERRA)

DESTINATARI:

2 classi di 3^ media, per un totale di 40 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Dott.ssa Silvia Marchesi (Avis Ferrara) e tre insegnanti.

OBIETTIVI: 

Sensibilizzare fino da ragazzi l’importanza del dono del sangue e l’altruismo verso il prossimo diventando in futuro donatori.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Temi trattati: il sistema cardiocircolatorio, le criticità del periodo adolescenziale.
Tempo di svolgimento dell’incontro: due ore per classe.


Noi vi diamo una mano (Avis Comunale POGGIO RENATICO)

DESTINATARI:
3 classi della Scuola primaria di Poggio Renatico, per un totale di 60 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Consiglieri AVIS, Insegnanti delle classi prime.

OBIETTIVI: 
Sviluppare nei bambini un comportamento sociale di solidarietà e trasmettere loro il messaggio dell’importanza del dono (non solo di sangue) e della gratuità; conoscere AVIS e le attività alle quali anche loro, pur non essendo donatori, possono prendere parte; sensibilizzare i bambini all’idea che uno stile di vita sana sia un bene per tutti perché se stiamo bene siamo più utili anche agli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Durante l’anno scolastico 2017-2018, nel mese di aprile i volontari hanno svolto un incontro di circa venti minuti per ogni classe, al termine del quale è stato realizzato un cartellone intitolato “Noi vi diamo una mano”.

Infine il 19 maggio i bambini hanno partecipato alla festa finale della scuola, alla quale è stata presente anche AVIS e durante la quale sono stati esposti i cartelloni e sono stati coinvolti i genitori, destinatari secondari del progetto.

PRODOTTO FINALE:
Cartellone dal titolo “Noi vi diamo una mano”, realizzato con le mani dei bambini ritagliate su cartoncini che rappresentano i colori dell’AVIS e incollate all’interno di un grande cuore rosso della solidarietà.


Ambasciatori AVIS (Avis Comunale POGGIO RENATICO)

DESTINATARI:
2 classi (una quarta e una quinta) della Scuola primaria di Gallo, per un totale di 40 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Consiglieri AVIS, Insegnanti delle classi quarte e quinte della scuola di Gallo.

OBIETTIVI: 
Sensibilizzare i bambini all’idea del volontariato, della solidarietà e del dono. Conoscere AVIS e le attività alle quali anche loro, pur non essendo donatori, possono prendere parte; approfondire la conoscenza del sangue, delle sue parti, delle sue funzioni e i gruppi sanguigni; sensibilizzare i bambini all’idea che uno stile di vita sana sia un bene per tutti perché se stiamo bene siamo più utili anche agli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Durante l’anno scolastico 2017/2018, nel mese di maggio sono stati tenuti incontri frontali dei volontari con i bambini nelle singole classi con la visione insieme di una presentazione power point e di un video realizzato dai volontari. Al termine degli incontri, a ciascuna classe è stato rilasciato l’attestato di “Ambasciatori AVIS”.

Infine mercoledì 6 giugno i bambini hanno partecipato alla festa finale della scuola, alla quale è stata presente anche AVIS e durante la quale sono stati coinvolti i genitori, destinatari secondari del progetto.

PRODOTTO FINALE:
Il rilascio dell’attestato “Ambasciatori AVIS”.


Il passaporto del donatore (Avis Comunale POGGIO RENATICO)

DESTINATARI:
6 classi tra quarte e quinte della Scuola primaria di Poggio Renatico, per un totale di 118 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Consiglieri AVIS, Insegnanti delle classi quarte e quinte.

OBIETTIVI: 
Sensibilizzare i bambini all’idea del volontariato, della solidarietà e del dono. Conoscere AVIS e le attività alle quali anche loro, pur non essendo donatori, possono prendere parte; approfondire la conoscenza del sangue, delle sue parti, delle sue funzioni e i gruppi sanguigni; sensibilizzare i bambini all’idea che uno stile di vita sana sia un bene per tutti perché se stiamo bene siamo più utili anche agli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Durante l’anno scolastico 2017/2018, nei mesi di aprile e maggio sono stati tenuti incontri frontali dei volontari con i bambini nelle singole classi con la visione insieme di una presentazione power point e di un video realizzato dai volontari(solo nelle classi quarte). Per le classi quinte, su richiesta delle maestre, è stato sviluppato un approfondimento sul sistema circolatorio. È stato inoltre lanciato il progetto “Passaporto del Donatore” con l’obiettivo di dare continuità all’incontro frontale: ogni bambino ha intervistato 3 donatori (di sua conoscenza) con domande proposte dai volontari. Le risposte sono state riportate su fogli prestampati che i volontari hanno fornito alle insegnanti. Prima della fine della scuola, i volontari hanno raccolto le interviste durante un breve incontro in occasione del quale hanno rilasciato ad ogni bambino la scheda del passaporto.
Infine il 19 maggio i bambini hanno partecipato alla festa finale della scuola, alla quale è stata presente anche AVIS e durante la quale sono stati coinvolti i genitori, destinatari secondari del progetto.
Infine mercoledì 6 giugno i bambini hanno partecipato alla festa finale della scuola, alla quale è stata presente anche AVIS e durante la quale sono stati coinvolti i genitori, destinatari secondari del progetto.

PRODOTTO FINALE:
Le interviste, che sono state restituite all’AVIS e che saranno utili per valutare quanto l’associazione sia effettivamente conosciuta tra gli adulti e attraverso quali canali; inoltre ogni bambino ha ricevuto il proprio passaporto da compilare, realizzato dai volontari AVIS.


Rosso Sorriso (Avis Comunale POGGIO RENATICO)

DESTINATARI:
7 classi tra seconde e terze della Scuola primaria di Poggio Renatico, per un totale di 143 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Consiglieri AVIS, Insegnanti delle classi seconde e terze.

OBIETTIVI: 
Sviluppare nei bambini un comportamento sociale di solidarietà e trasmettere loro il messaggio dell’importanza del dono (non solo di sangue) e della gratuità; conoscere AVIS e le attività alle quali anche loro, pur non essendo donatori, possono prendere parte; sensibilizzare i bambini all’idea che uno stile di vita sana sia un bene per tutti perché se stiamo bene siamo più utili anche agli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Durante l’anno scolastico 2017-2018, da aprile è stato realizzato un incontro di circa mezz’ora per ogni classe nel quale ai bambini è stata proposta la visione del filmato “Rosso Sorriso”, realizzato da AVIS e Rai YoYo, sulla base del quale è stato successivamente realizzato un lavoretto assieme alle maestre. Infine il 19 maggio i bambini hanno partecipato alla festa finale della scuola, alla quale è stata presente anche AVIS e durante la quale sono stati esposti i fiori e sono stati coinvolti i genitori, destinatari secondari del progetto.

PRODOTTO FINALE:
Ai bambini sono stati distribuiti dei fiori di cartoncino rosso realizzati dai volontari sul quale ogni bambino ha scritto il nome delle persone alle quali si impegnerà a regalare il proprio sorriso.


Un motto per AVIS (Avis Comunale POGGIO RENATICO)

DESTINATARI:
10 classi tra prime, seconde e terze della Scuola secondaria di primo grado di Poggio Renatico, per un totale di circa 200 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Consiglieri AVIS, Insegnanti delle classi prime, seconde e terze.

OBIETTIVI: 
Sensibilizzare i ragazzi all’idea del volontariato, della solidarietà e del dono; conoscere AVIS e le attività alle quali anche loro, pur non essendo donatori, possono prendere parte; approfondire la conoscenza del sangue, delle sue parti, delle sue funzioni e i gruppi sanguigni; sensibilizzare i ragazzi all’idea che uno stile di vita sana sia un bene per tutti perché se stiamo bene siamo più utili anche agli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Durante l’anno scolastico 2017-2018, nel mese febbraio è stato realizzato un incontro frontale per ogni gruppo (I-II-III) di circa un’ora nel quale sono stati presentati ai ragazzi un power point e un video realizzati dai volontari e nel quale è stata lanciato un concorso, con un proprio regolamento specifico: a tutte le classi è richiesto di ideare in gruppi di massimo 5 ragazzi un motto, ispirato agli ideali dell’associazione, che l’AVIS comunale possa utilizzare in tutte le attività dell’anno 2018/2019. Una commissione formata da alcuni membri del consiglio ha scelto il motto vincitore e tutti i partecipanti sono stati premiati in occasione della festa della scuola sabato 19 maggio.

PRODOTTO FINALE:
motto vincitore “Donare, ricevere, vivere” è stato stampato sulle magliette dell’Associazione, e verrà utilizzato sui volantini e altro materiale dell’AVIS comunale di Poggio Renatico.


I Porta Bandiera della solidarietà (Avis Comunale FERRARA)

DESTINATARI:
Studenti delle classi 3^A(19) – 3^B(20) – 3^C(19) – 3^D(22) ( totale 80 studenti) S. M. “F. De Pisis“ di Ferrara

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Volontari AVIS, medici, docenti.

OBIETTIVI: 
Il progetto “I Porta Bandiera della solidarietà”, in continuità con le esperienze precedenti, ha l’obiettivo di supportare la scuola nella promozione di stili di vita sani e corretti, e nella costruzione di una comunità di cittadini solidali. La proposta progettuale consiste nel testare una metodologia di approccio che unisca “indagine, formazione, gioco, verifica“ al fine di creare, nei giovani protagonisti, un forte coinvolgimento personale che li porti verso l’adozione di stili di vita sani, responsabili e solidali e tra questi sensibilizzare alla donazione del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

L’impegno effettivo richiesto alla scuola è di :

* 4h interventi formativi per classe

* 3h intervento ludico/sportivo complessive per tutte le classi

Agli studenti viene somministrato un questionario per testare le loro conoscenze sulla donazione, gli stili di vita ed inoltre per acquisire alcuni dati statistici sul gruppo classe. Ad ogni classe vengono erogati 2 moduli formativi:
Modulo1 (giovedì 26 Aprile)

* Presentazione AVIS

* la donazione di sangue

* azioni di solidarietà

* web: rischi della rete

Modulo2 (venerdì 27 Aprile)

* Attività fisica/sport

* prevenzione (alcool, fumo, droga)

* nutrizione/alimentazione/sonno

Intervento ludico/sportivo (martedì 15 o giovedì 17 Maggio)
Torneo Ruba Bandiera tra le classi. Ogni classe dovrà rispondere correttamente alle domande sui temi degli incontri per acquisire punteggio. La classe vincitrice del progetto è quella che avrà totalizzato il punteggio più alto. Consegnare alla classe vincitrice: Una medaglia per ogni studente e gadget.

PRODOTTO FINALE:
Questionario finale A completamento del progetto si somministrerà agli studenti il questionario precedente per verificare l’efficacia della metodologia e l’acquisizione di nuove conoscenze.


Il Palio Avis dell’alimentazione (Avis Comunale FERRARA)

DESTINATARI:
Studenti dell’IIS “Vergani” di Ferrara.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Aderenti all’Ente Palio, alle contrade e ai rioni; volontari Avis Comunale e Provinciale Ferrara e docenti.

OBIETTIVI: 
Sensibilizzare i contradaioli sul valore di uno stile di vita positivo e su una nutrizione finalizzata a migliorare il proprio stato di salute; rendere coloro che partecipano alla vita delle contrade coscienti del bisogno di sangue e delle modalità di donazione; conoscere le tecniche di presentazione di un piatto, progettare e realizzare un piatto unico per il donatore finalizzato al mantenimento di uno stato di benessere utile alla donazione di sangue; promuovere un comportamento sociale di altruismo e solidarietà pur nell’ambito di una competizione; sviluppare una fattiva collaborazione fra studenti e volontari delle Contrade nella esecuzione di un compito; promozione e organizzazione, da parte degli studenti, di un evento conviviale che vede l’interazione fra Enti e Associazioni di importanza sociale sul territorio ferrarese.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da novembre 2017 ad aprile 2018.

– Ogni contrada organizzerà un incontro tra i contradaioli e un medico dell’AVIS e/o un nutrizionista, un volontario AVIS, sul tema dell’alimentazione idonea a mantenere uno stato di salute ottimale e sulla donazione del sangue;
–  I “cuochi” delle contrade seguiranno una lezione tenuta da un maestro cuoco docente dell’IIS Vergani sulle modalità di preparazione e presentazione di un piatto unico dedicato al donatore di sangue; 
– I “cuochi” delle contrade realizzeranno, coadiuvati dagli studenti dell’Istituto Vergani, un piatto, servito dagli studenti, durante un pranzo da tenersi presso la Scuola a cui saranno invitati i rappresentanti delle Associazioni e delle Istituzioni. I commensali valuteranno, secondo il proprio gradimento, i piatti preparati dalle Contrade seguendo criteri definiti dalla scuola. 

PRODOTTO FINALE:
Verranno premiati i tre piatti più votati e il primo farà conquistare alla propria contrada il Palio dell’Alimentazione; AVIS Provinciale e Comunale raccoglierà poi tutte le ricette.


Dona colore (Avis Comunale FERRARA)

DESTINATARI:
Alunni delle classi seconde, terze, quarte e quinte della scuola primaria; partecipazione anche degli alunni delle classi prime.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Volontari Avis e docenti.

OBIETTIVI: 
Educare alla convivenza civile Sensibilizzare alla tutela della salute e far conoscere il volontariato come espressione di atteggiamento solidale.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A. S. 2017/2018: mesi di settembre, ottobre, novembre, dicembre.

– Incontri fra i volontari AVIS Scuola e i docenti delle classi interessate per concordare il percorso e le attività da svolgere;
– Per le classi seconde: Visione della fiaba “Rosso Sorriso” e confronto sul significato di solidarietà. (Gestione volontari AVIS); 
– Per gli alunni delle classi terze e quarte: Sensibilizzazione alla solidarietà con attività guidate e somministrazione di test e partecipazione a laboratori (Gestione volontari AVIS);
– Per gli alunni delle classi quinte: Informazione sul sistema cardiocircolatorio, sulla composizione del sangue, sulla trasfusione e sulla donazione dello stesso attraverso la visione del dvd “Verso i tuoi 18 anni”. Test sulla solidarietà (Gestione volontari AVIS); 
– Realizzazione di cartelloni e di elaborati a carattere narrativo-grafico con supporto cartaceo e/o informatico sul tema della solidarietà e del dono da parte degli allievi (Gestione docenti); 6. Preparazione di canti e/o balli, poesie, scenette a tema (Gestione docenti)

PRODOTTO FINALE:
Presentazione dei lavori degli allievi e spettacolo teatrale sabato 16/12/2017 nell’ambito delle celebrazioni del 50° Anniversario di fondazione dell’AVIS Comunale di Ferrara.


InventAVIS (Avis Comunale VOGHIERA)

DESTINATARI:

Istituto Comprensivo A. Manzi San Bartolomeo in Bosco, sede di Voghiera (FE); 4 classi di seconda media inferiore per un totale di 90 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Paolo Ghinelli (medico), consiglieri Avis Comunale Voghiera e inseganti.

OBIETTIVI: 
Promuovere nei giovani studenti la conoscenza e la sensibilità verso corretti stili di vita e trasmettere il valore e l’importanza della “donazione del sangue” per condividere la vita e aiutare chi ha bisogno.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Il 19 marzo 2018 sì è tenuto I ‘incontro formativo di 3 ore nelle seconde classi tenuto dal Dr. Ghinelli Paolo con il supporto del Consigliere Avis Paolo Lupini presso l’istituto Scolastico di Voghiera (FE). In tale occasione, dopo aver inoltrato formale richiesta al Dirigente Scolastico, abbiamo illustrato il CONCORSO InventAVIS riservato agli studenti delle Scuole Medie di Voghiera, in cui si invitava a disegnare la MASCOITE e lo inventare uno SLOGAN per AVIS VOGHIERA , che sarebbero diventati i nostri “portafortuna” nella nuova campagna promozionale per sensibilizzare al dono del sangue.

Il termine per presentare i disegni e gli slogan era sabato 19 maggio 2018, un responsabile AVIS li ha ritirati e consegnati alla commissione composta dal Presidente Zanella, Riccardo, dalla Vice Presidente Osanna Beltrami e da Cavriani Agnese che hanno scelto i più idonei allo scopo.
Tutti gli elaborati sono stati esposti alla “Giornata dello Sport”, edizione 2018 sabato 26 maggio, una manifestazione che ha luogo ormai da vari anni a Voghiera, in cui vengono invitati personaggi famosi dello sport e in cui i ragazzi vengono invitati a conoscere e a sperimentare direttamente varie discipline sportive, in prima persona, sul campo. A tutta la squadra di ragazzi delle Scuole di Voghiera che hanno partecipato alle Miniolimpiadi edizione 2018 AVIS Voghiera ha fornito i cappellini di tela rossa a completamento della divisa. 
Una giuria composta dal Presidente AVIS Voghiera Riccardo Zanella, la vice Presidente Osanna Beltrami e Cavriani Agnese hanno giudicato i lavori e ai primi 3 classificati è stata regalata una penna USB AVIS e a tutti i 22 partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione, un quadernone e una penna AVIS.

PRODOTTO FINALE:
Gli studenti, a seguito dell’incontro con il Dr. Paolo Ghinelli hanno ricevuto un’informazione generale sulle attività che AVIS organizza e coordina sul territorio ferrarese.

Il consigliere Paolo Lupini ha illustrato il concorso InventAVlS, insieme alla docente di educazione artistica, lasciando libero sfogo alla fantasia e creatività dei ragazzi. Sono stati presentati 22 elaborati e a ogni partecipante è stato rilasciato l’attestato di partecipazione al Concorso.
Al Dirigente Scolastico è stato consegnato un assegno virtuale di € 300,00 a fronte dell’acquisto per materiale didattico, nello specifico un computer IPAD che verrà utilizzato per le ricerche scolastiche, l’Istituto emetterà regolare ricevuta all’AVlS Comunale di Voghiera.


Conoscere per donare (Avis Comunale ARGENTA)

DESTINATARI:
9 classi 5^ elementare dell’Ist. Comprensivo I e II di Argenta, per un totale di circa 200 srudenti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Referente scuola e consigliere dell’Avis Comunale, una studentessa di Medicina e gli insegnati.

OBIETTIVI: 
Conoscenza di Avis e della sua missione. Conoscenza e importanza di sani stili di vita, del sangue del sistema cardio-circolatorio. Conoscenza dei gruppi sanguigni e delle patologie genetiche del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Incontri e discussioni, giochi e azioni teatrali per coinvolgere gli studenti su temi come la solidarietà, l’aiuto reciproco e la trasmissione dei gruppi sanguigni.

PRODOTTO FINALE:
Incontri in aula, elaborati finali.

 


Media-Mente (Avis Comunale ARGENTA)

DESTINATARI:
8 classi 2^ media dell’Ist. Comprensivo I e II di Argenta, per un totale di circa 154 srudenti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Referente scuola e segretaria dell’Avis Comunale, una studentessa di Medicina e gli insegnati.

OBIETTIVI: 
Conoscenza di Avis, Aido, Admo, Adisco e delle loro missioni. Conoscenza del sangue, dei gruppi sanguigni, delle patologie genetiche. Discussione sui sani stili di vita, la solidarietà e l’importanza del dono.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da gennaio ad aprile 2018 (3 incontri da 3 ore l’uno).
Incontri e discussioni, giochi e azioni teatrali per la spiegazione dei gruppi sanguigni e la trasmissione dei geni.

PRODOTTO FINALE:
Elaborati grafici e multimediali.


Dona con gusto (Avis Comunale ARGENTA e PORTOMAGGIORE)

DESTINATARI:
Ist. Sup. Argenta e Portomaggiore, circa 280 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Referenti Avis comunali Argenta e Portomaggiore, scuola e segretaria dell’Avis Comunale Argenta, una studentessa di Medicina, medici e volontari Avis.

OBIETTIVI: 
Attività di educazione alla solidarietà, al dono, al volontariato. Conoscenza di Avis e della sua missione. Conoscenzo Aido, Adisco e Admo. Importanza di sani stili di vita.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da dicembre 2017  a maggio 2018 (3 incontri da 3 ore l’uno).
Lezioni frontali, discussioni, mappe interattive, visita nell’Unità di raccolta.

PRODOTTO FINALE:
Il Quizzone, consegna materiali.

L’Avis nella scuola primaria: il sangue e la donazione (Avis Comunale SAVIGNANO SUL RUBICONE)

DESTINATARI:

8 classi 5^ dei 4 plessi scolastici di Savignano Sul Rubicone. Per un totale di 183 studenti coinvolti

OBIETTIVI: 

Questo progetto si collega al programma di scienze delle classi e prevede lo studio del corpo umano e quindi anche dell’apparato circolatorio. L’intento è l’approfondimento delle componenti del sangue  quali i globuli rossi, i globuli bianchi, le piastrine e il plasma e dei gruppi sanguigni

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

L’incontro ha inizio con l’illustrazione del sangue e dei gruppi sanguigni; nella fase successiva, il volontario relatore fornisce informazioni sull’utilizzo del sangue stesso e degli emoderivati in tutto il settore sanitario: in questo modo giunge a parlare della donazione di sangue, delle attività e delle finalità dell’Avis.  L’esperto coglie inoltre l’occasione, durante gli interventi, di fare alcuni cenni  all’alimentazione – evidenziando quali siano le abitudini alimentari corrette e quelle meno corrette, se non proprio errate – e su alcuni stili di vita. Solitamente non mancano, spesso sollecitati dalla curiosità degli scolari, anche riferimenti al mondo del volontariato in genere.

Tutto l’incontro avviene sotto forma di colloquio continuo con gli studenti e l’insegnante o gli insegnanti presenti.

Gli incontri avvengono dal mese di febbraio al mese di maggio, in relazione allo svolgimento – nelle singole classi – del programma di studio del corpo umano ed in particolare della circolazione,  hanno una durata media di 2 ore e vengono tenuti classe per classe, quando è possibile anche con l’ausilio della LIM

PRODOTTO FINALE:

Nelle varie classi sono stati prodotti disegni e componimenti. Gli elaborati degli studenti sono stati esposti nella mostra realizzata il 27 maggio 2018 in occasione della Festa sociale della Sezione Avis di Savignano

 

 

 

 

 


L’Avis sale in cattedra: volontariato, donazione e stili di vita (Avis Comunale SAVIGNANO SUL RUBICONE)

DESTINATARI:

7 classi 3^ della Scuola Secondaria di I° ” G.Cesare di Savignano Sul Rubicone. Per un totale di 161 studenti coinvolti

OBIETTIVI: 

Gli insegnanti hanno preso in considerazione le problematiche che iniziano a coinvolgere gli adolescenti di 14 anni; per questo alcuni anni fa, hanno richiesto di progettare un intervento informativo sui 3 punti specifici che vedremo in seguito

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Gli incontri si sono svolti nelle singole aule in quanto tutte dotate di LIM, per potere così utilizzare delle slides nell’illustrazione dei vari argomenti trattati.
Il primo punto presentato nelle “lezioni” è stato IL VOLONTARIATO; si è partiti illustrando il volontariato in genere, la sua importanza fondamentale per la Società e le principali associazioni presenti in zona, in Italia (con particolare attenzione al’Avis) e a livello internazionale. Tramite le informazioni fornite dal relatore è stata poi approfondita e sviluppata la conoscenza dell’Avis. Successivamente, relativamente alle problematiche del sangue e della donazione, sono stati evidenziati i rischi delle malattie (contrazione del virus dell’HIV, epatiti ABC, malattie veneree, ecc.) derivanti da contagio per comportamenti e/o stili di vita non corretti, che in diversi casi sono già presenti a questa età. Conseguenza naturale è stato infine approfondire l’argomento STILI DI VITA, con riferimento ad alimentazione, sesso, fumo, droga.  Le numerose slides, in particolare quelle che illustravano fegati malconci per l’uso e l’abuso di alcool e droghe e polmoni simili ad ammassi di catrame per l’abuso di fumo, hanno notevolmente colpito i giovani che in molti casi hanno dimostrato profondo disgusto, manifestando il proposito di non avvicinarsi a questi “vizi”

PRODOTTO FINALE:

Gli argomenti trattati sono stati successivamente oggetto di discussione e dialogo in aula con buona parte degli  insegnanti di scienze e in alcuni casi sono state proposte delle verifiche sugli argomenti trattati


Attività con l’Università (Avis Provinciale MODENA)

DESTINATARI:

Studenti al III anno di Medicina, Ingegneria ed Economia. Per un totale di 80 studenti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, personale universitario

OBIETTIVI: 

 Informare i futuri medici sulle caratteristiche tecniche della donazione di sangue e della sua importanza. Raccolta adesioni

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Lezione in aula, punti informativi nei dipartimenti universitari


A scuola con Avis

Progetto realizzato da: 

  • Campogalliano
  • Camposanto
  • Castelfranco, Don Bosco 
  • Castelfranco, Deledda
  • Castelfranco, Don Milani
  • Castelfranco, Guinizzelli
  • Castelfranco, Marconi 
  • Castelvetro
  • Carpi, Giotto
  • Cavezzo
  • Fanano 
  • Fiorano, Ferrari 
  • Fiorano, Guidotti
  • Fiorano, Menotti
  • Formigine, secondo circolo 
  • Finale 
  • Guiglia
  • Lama
  • Levizzano 
  • Medolla 
  • Modena, Cittadella
  • Modena, Pisano 
  • Montecreto
  • Novi
  • Palagano 
  • Prignano
  • Pozza 
  • Ravarino
  • San Felice 
  • San Possidonio 
  • San Prospero 
  • Serramazzoni 
  • Solignano 
  • Soliera 
  • Spilamberto 
  • Vignola, Barozzi
  • Vignola, calvino
  • Vignola, Moro 
  • Vignola, Mazzini 
  • Zocca 
    95 classi per un totale di 2200 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, insegnanti di scienze (prevalentemente), Associazione valigie Leggere

OBIETTIVI:

Trasmettere il significato e i valori della solidarietà, far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono” e presentare l’associazione Avis.  Far conoscere la biologia del sangue, sensibilizzare a comportamenti di vita sani

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Lezione in classe 

PRODOTTO FINALE:

Disegni o temi

Primarie A scuola con l'Avis

Primarie A scuola con l'Avis


Corretta alimentazione (Avis Comunale SAN POSSIDONIO)

DESTINATARI:

2 classi 4°A/B. Per un totale di 50 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, insegnanti di scienze

OBIETTIVI: 

Sensibilizzare a comportamenti di vita sani e in particolare ad una corretta alimentazione

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Lezione in classe

PRODOTTO FINALE: 

Incontro in aula


Apparato nervoso (Avis Comunale CASTELVETRO)

DESTINATARI:

6 classi 5^ delle scuole:

  • Castelvetro – 5A 5B 5C
  • Levizzano – 5A
  • Solignano – 5A 5B

Per un totale di 150 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti di Scienze 

OBIETTIVI: 

Conoscere il sistema nervoso

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Lezione in classe

PRODOTTO FINALE: 

Incontro in aula


Apparato riproduttore/educazione all’affettività (Avis Comunale CASTELVETRO e SAN PROSPERO)

8 classi 5^ delle scuole:

  • Castelvetro – 5A 5B 5C
  • Levizzano – 5A
  • Solignano – 5A 5B
  • San Prospero – 5A 5B

Per un totale di 200 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis e Insegnanti scienze

OBIETTIVI: 

Conoscere l’apparato riproduttore e le malattie trasmissibili con il sangue. Educazione all’affettività

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Lezione in classe

PRODOTTO FINALE: 

 Incontro in aula


Una scuola di soliDIARIetà, diario Avis (Avis Provinciale MODENA)

DESTINATARI:

classi 5^ della scuola Primaria. Per un totale di 2800 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, personale scolastico e famiglie 

OBIETTIVI: 

Lo strumento vuole essere, oltre che un diario scolastico, un’occasione di approfondimento dei temi scientifici legati al sangue e alla donazione, ma anche un momento di gioco e stimolo per ricerche individuali o di classe. Alternate alle pagine giornaliere, dove scrivere i compiti e le comunicazioni scuola-famiglia, infatti, saranno inserite schede di approfondimento scientifico, proposte di lavoro, giochi a tema e curiosità sul mondo del sangue e della donazione.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Consegna del diario agli alunni a maggio 2017 quando ancora frequentavano la classe IV

PRODOTTO FINALE:

Diario scolastico

progetti scuola


Il gioco di ruolo della donazione del sangue (Avis Comunale SPILAMBERTO)

DESTINATARI:

5 classi 5^, 5A 5B 5C 5D 5F. Per un totale di 115 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis e insegnanti di scienze

OBIETTIVI:

Trasmettere il significato e i valori della solidarietà, far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono”, presentare l’associazione AVIS, comprendere attraverso il gioco l’importanza della donazione di sangue e le problematiche legate alla mancanza di sangue 

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

I ragazzi interpretano diversi personaggi (donatori, medici, volontari delle sedi) e attraverso la lettura di un canovaccio alcune sacche “entrano nel gioco” grazie alle donazioni mentre altre “escono” perché utilizzate. Il gioco termina per “mancanza” di sacche in emoteca e i ragazzi vengono invitati a riflettere sulle possibili soluzioni

PRODOTTO FINALE: 

1 ora di lezione in aula , 1 ora di gioco di ruolo con riflessione finale

progetti scuolaprogetti scuola

 

 

 

 

 

 

 


S come solidarietà (Avis Comunale MEDOLLA)

DESTINATARI:

2 classi 3^, 3A – 3B. Per un totale di 50 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti di Italiano

OBIETTIVI:

Trasmettere il significato e i valori della solidarietà far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono” e presentare l’associazione Avis

PRODOTTO FINALE:

Incontri in aula


    Prevenzione delle malattie – vaccini (Avis Comunale GUIGLIA)

DESTINATARI:

2 classi 5^, 5A – 5B. Per un totale di 50 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti scienze

OBIETTIVI:

Conoscere le principali malattie infettive e affrontare il tema dei vaccini

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Lezione in classe


Educare alla salute e al dono del sangue 

Realizzato da:

  • Modena
  • Barozzi
  • Sacro cuore
  • Cattaneo/Deledda
  • Fermi
  • Venturi
  • Wiligelmo
  • Corni
  • Sigonio
  • Guarini
  • Tassoni
  • Selmi
  • Carpi – Liceo Fanti, ITI Da Vinci, Ipsia Vallauri e Meucci/Cattaneo
  • Castelfranco – Istituto Spallanzani, plessi di Castelfranco
  •  Vignola e Monteombraro
  • Finale – Liceo Morandi e ITI Calvi
  • Sassuolo – Liceo Formiggini, IPSIA Morante, ITI Volta, IPSIA Don Magnani e ITCG Baggi
  • Vignola – ITI Levi e Liceo Allegretti-Paradisi

DESTINATARI:

234 classi. Per un totale di 5900 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis e referente per l’educazione alla salute

OBIETTIVI: 

Sensibilizzare al dono del sangue

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Lezione in classe, raccolta adesione per diventare donatori, visita medica ed esami di idoneità, prima donazione


Conosci quello che mangi? (Avis Comunale MARANO)

DESTINATARI:

3 classi 1^, 1A – 1B – 1C. Per un totale di 65 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis e Insegnanti di scienze

OBIETTIVI: 

Educare ad una sana alimentazione

PRODOTTO FINALE: 

Incontro in aula e riflessioni individuali


Prevenzione alle dipendenze da alcol, fumo e droghe

Realizzato da:

  • Pavullo – 3A 3B 3C 3D 3E 3F 3G 3H
  • Marano – 3A 3B 3C
  • San Possidonio – 3A 3B
  • Fiorano, Leopardi – 3A 3B 3C
  • Fiorano, Spezzano – 3A 3B 3C 3D 3E
  • Guiglia – 3A 3B
  • Castelvetro – 3A 3B 3C 3D
  • Spilamberto – 3A 3B 3C 3D 3E
  • Medolla – 3A 3B
  • Formigine, Magreta  3O 3P 3R 3S
  • Novi, 3A 3B

DESTINATARI:

40 classi. Per un totale di 925 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis e Insegnanti di scienze

OBIETTIVI: 

Prevenzione alle dipendenze da alcol, fuo e droghe

PRODOTTO FINALE: 

Incontro in aula


L’apparato circolatorio, l’Avis e la donazione del sangue

Realizzato da:

  • San Felice – 2A 2B 2C 2D
  • Zocca – 2A 2B
  • Sassuolo, Ruini – 2A 2B 2C 2D 2E 2F
  • Pavullo – 2A 2B 2C 2D 2E 2F 2G 2H
  • Carpi, Focherini – 2A 2B 2C 2D 2E 2F 2G
  • Modena, Calvino – 2A 2B 2C 2D 2E 2F
  • Fiorano, Spezzano – 2A 2B 2C 2D 2E
  • Fiorano, Leopardi – 2A 2B 2C
  • Spilamberto – 2A 2B 2C 2D 2E
  • Marano – 2A 2B 2C
  • San Possidonio – 2A 2B
  • Castelvetro – 2A 2B 2C 2D
  • Maranello – 2A 2B 2C 2D
  • Fiumalbo – 2A
  • Pievepelago – 2C
  • Montefiorino – 2A
  • Frassinoro – 2B
  • Palagano – 2C
  • Castelnuovo R. -2A 2B 2C 2D 2E 2F

DESTINATARI:

70 classi. Per un totale di 1750 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis e Insegnanti di scienze

OBIETTIVI: 

Far conoscere la biologia del sangue, trasmettere il significato e i valori della solidarietà, far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono” e presentare l’associazione Avis

PRODOTTO FINALE:

Lezione in classe


Dive into healt: educazione al benessere (Avis Provinciale MODENA)

DESTINATARI:

Liceo Pico di Mirandola. Per un totale di 25 studenti coinvolti 

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti i biologia e inglese

OBIETTIVI: 

Approfondimento di tematiche scientifiche, in italiano e inglese

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Gennaio 2018, lezioni in aula, giochi didattici e lavori di gruppo

PRODOTTO FINALE: 

Elaborati grafici


Alternanza scuola lavoro (Avis Provinciale MODENA)

DESTINATARI:

5 studenti del Liceo San Carlo e ITI Fermi

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, tutor interno e tutor esterno

OBIETTIVI: 

  • favorire un processo di maturazione personale attraverso la possibilità di acquisire competenze di cittadinanza
  • promuovere autonomia, spirito di iniziativa ed atteggiamenti responsabili
  • sviluppare competenze relazionali e comunicative

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • 1 ora e 20 minuti per ogni classe
  • colloquio e visione filmato

PRODOTTO FINALE: 

Affiancamento dei medici e dei volontari nelle attività con le scuole, ideazione di giochi didattici, giochi di ruolo e altro materiale ludico-didattico, educazione tra pari. Ideazione di materiale promozionale. Realizzazione di questionari/interviste ai donatori ed elaborazione dei dati. Affiancamento dei volontari nelle attività sportive e promozionali delle sedi. Creazione di video dedicati al tema della solidarietà e del dono gratuito, in particolare della donazione di sangue

scuola lavoro


Visita alla sala prelievi del centro trasfusionale di Piacenza e Fiorenzuola d’Arda e ai laboratori di lavorazione del sangue dell’Ospedale di Piacenza (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

2 classi 5^ della scuola primaria e 6 classi 2^ della scuola secondaria. Per un totale di 105 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti di Scienze, Medici del Centro Trasfusionale, Tecnici di laboratorio del Centro Trasfusionale

OBIETTIVI: 

Favorire la conoscenza del sangue e il percorso della sacca donata

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Incontro in classe di presentazione Avis
  • Visita alla sala prelievi e ai laboratori di lavorazione del sangue

Una cartolina per mamma e papà (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

12 classi 4^ e 8 classi 5^. Per un totale di 280 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti di Italiano e Scienze

OBIETTIVI: 

Scrivere una cartolina di invito a conoscere Avis e a donare

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe di presentazione Avis

PRODOTTO FINALE: 

Cartolina da spedire a cura di Avis


Un disegno per Avis ( Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

1 classe 2^, 2 classi 3^, 5 classi 4^, 2 classi 5^.  Per un totale di 179 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis e Insegnanti di Italiano

OBIETTIVI

Conoscere Avis e i donatori

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe di presentazione Avis 

PRODOTTO FINALE: 

Disegno a tema utile per realizzare le copertine di quaderni in dono da parte di Avis


Un biglietto di auguri (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

9 classi 2^, 4 classi 3^ e 2 classi 4^. Per un totale di 315 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti di Italiano

OBIETTIVI: 

Conoscere Avis e i donatori

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe

PRODOTTO FINALE

Realizzazione biglietti di auguri natalizi


Perché donare? (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

6 classi V delle Scuole superiori di II grado + Servizio Civile. Per un totale di 331 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti, Referente per il Servizio Civile

OBIETTIVI: 

Sensibilizzazione al dono

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe di presentazione Avis


Io dono (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

4 classi 2^ delle scuole medie. Per un totale di 82 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Biologi UO di immunogenetica e manipolazione cellule staminali Ausl di Piacenza

OBIETTIVI: 

Favorire la conoscenza della donazione, non solo di sangue ma anche di midollo

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Incontro in classe di presentazione Avis 
  • Visita ai laboratori di immunogenetica e manipolazione cellule staminali

Donazione e abusi (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

5 classi 4^ della Scuola superiore di II° grado. Per un totale di 200 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Medico emergenza territoriale 118 Ausl di Piacenza e referente clinico antidoti Ausl, Personale Avis e Insegnanti

OBIETTIVI: 

Informare e sensibilizzare i giovani sull’uso e abuso di alcol e sostanze stupefacenti

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe 


Affettività e sessualità (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

3 classi 3^ della scuola media. Per un totale di 64 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Un medico del servizio d’igiene e profilassi Ausl di Piacenza, una psicologa, un infermiere del SERT Ausl di Piacenza, Personale Avis

OBIETTIVI: 

  • Rispetto dei valori altrui
  • Atteggiamento positivo verso la sessualità
  • Capacità di scelte autonome e responsabili 
  • Raggiungimento di uno sviluppo armonico della personalità

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • 4 incontri di 2 ore 
  • 2 incontri con genitori e insegnanti

PRODOTTO FINALE: 

Questionari di verifica


Avis…e rosso sorriso – La meraviglia del donare (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

2 classi I e 3 classi II delle scuole primarie. Per un totale di 49 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnante di Italiano e Scienze

OBIETTIVI: 

Favorire la conoscenza della solidarietà e di Avis

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Visione in classe del DVD ” Rosso sorriso..” e discussione animata “racconto a mamma e papà che… e disegno un sorriso da regalare a chi voglio

PRODOTTO FINALE: 

Stick del sorriso e disegno


 Il villaggio della solidarietà (Avis Provinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

1 classe 4^ e 3 classi V della scuola primaria. Per un totale di 58 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Insegnanti di Italiano e Scienze e Personale Avis

OBIETTIVI:

 Favorire la conoscenza del volontariato sul proprio territorio

PERIODO DI REALIZZAZIONE: 

  • Incontro in classe di presentazione Avis 
  • Ricerca e analisi delle Associazioni di volontariato sul territorio

 PRODOTTO FINALE:

Cartelloni colorati raffiguranti le associazioni di volontariato


 Cibo Avis ( Avis Povinciale PIACENZA)

DESTINATARI:

10 classi II della scuola media. Per un totale di 110 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnante di Italiano, Personale Coldiretti

OBIETTIVI:
Conoscere i significati di una corretta alimentazione in rapporto con la donazione di sangue

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro in classe di presentazione Avis 


Educazione al dono, alla solidarietà e alla salute (Avis Provinciale RAVENNA)

DESTINATARI:

107 classi 2^ e 3^ delle Scuole Secondarie di I grado. Per un totale di 2506 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale e volontari Avis, Personale e volontari AIDO. Insegnanti di Scienze, Italiano e Discipline motorie

OBIETTIVI: 

Sensibilizzare gli alunni sui temi del dono, della solidarietà e della salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Ottobre – Giugno

PRODOTTO FINALE: 

Incontro in aula

Educazione al dono, alla solidarietà e alla salute (Avis Provinciale RAVENNA) 

DESTINATARI:

120 classi 4^ e 5^. Per un totale di 2348 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale e Volontari Avis, Personale e Volontari ADMO, Insegnanti di Scienze naturali, lingua e letteratura italiana e Scienze motorie e sportive

OBIETTIVI: 

Sensibilizzare gli alunni sui temi del dono, della solidarietà e della salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Ottobre – Giugno

PRODOTTO FINALE: 

Incontri in aula. Intervento con autoemoteca per test di idoneità alla donazione del sangue, per un totale di 33 interventi e 475 alunni testati. In contemporanea è stato presente anche il personale Medico sanitario ADMO per sottoporre gli studenti interessati agli esami di tipizzazione del midollo osseo


La mia squadra del cuore (Avis Comunale FAENZA) 

DESTINATARI:

90 classi 1^, 2^, 3^, 4^ e 5^. Per un totale di 2052 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

ASD Faenza Futura Basket in collaborazione con medici e volontari Avis Faenza

OBIETTIVI: 

Oltre a giocare a basket si imparano aspetti conoscitivi del sistema cardiocircolatorio, la capacità di assumersi la responsabilità delle proprie azioni e vengono portati i primi elementi di solidarietà all’interno della squadra che poi dovranno essere vissuti quotidianamente nella realtà per evitare che la frequentazione eccessiva dei mondi virtuali possa provocare degli incidenti pericolosi

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Novembre – Febbraio

PRODOTTO FINALE: 

Attività motoria in palestra e incontro in aula 


Educazione al dono, alla solidarietà e alla salute (Avis Provinciale RAVENNA) 

DESTINATARI:

62 classi 4^ e 5^. Per un totale di 1378 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale e Volontari Avis, Personale e Volontari AIDO, Insegnanti di Scienze, Italiano e Disciplina motorie 

OBIETTIVI: 

Sensibilizzare gli alunni sui temi del dono, della solidarietà e della salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Ottobre – Giugno

PRODOTTO FINALE: 

Incontri in aula

Avis e Scuola (Avis Comunale POVIGLIO)

DESTINATARI:

3 classi 2^ della Scuola Secondaria I° “De Sanctis”. Per un totale di 80 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Gli insegnanti di scienze dell’istituto scolastico, la Croce Azzurra locale con tre militi, 5 volontari ed un medico Avis

OBIETTIVI: 

Far conoscere le associazioni di volontariato; Educare alla cittadinanza attiva; Educare alla salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

l’attività specifica si è svolta presso la sede Avis/Croce Azzurra di Poviglio, le classi si alternano nelle seguenti attività in circa 4 ore: incontro coi volontari di 30 minuti tutti assieme, visita sede e mezzo di soccorso sul posto 30 minuti, attività operativa di determinazione del gruppo sanguigno 30 minuti, di misurazione della pressione arteriosa e di applicazione delle tecniche di primo soccorso 30 minuti.

Due settimane prima è stato portato alle insegnanti di scienze il libro “l’amico sangue” per essere distribuito e discusso in classe durante le lezioni

PRODOTTO FINALE: 

Foto e testi


Dono, volontariato, solidarietà: la ricetta giusta per i nostri ragazzi (Avis Comunale BIBBIANO)

DESTINATARI:

4 classi 2^ della Scuola Secondaria di I°. Per un totale di 96 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Volontari Avis Bibbiano, Croce Arancione Montecchio Emilia, docenti degli Istituti destinatari

OBIETTIVI: 

  • Far conoscere le Associazioni di volontariato del territorio
  • Educare alla cittadinanza attiva e alla solidarietà
  • Educare alla salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Incontro con i Volontari dell’Associazione Avis Bibbiano presso la scuola media “Dante Alighieri”, presentazione Avis  con proiezione slides, educazione alla salute e ad uno stile di vita sano.
  • Attività pratiche presso il centro prelievi Val D’Enza: visita guidata al centro prelievi, attività pratiche di determinazione del Gruppo Sanguigno e di misurazione della Pressione Arteriosa 
  • Incontro con i volontari della Croce Arancione, visita guidata ai locali e ai mezzi (ambulanza)
  • Merenda

PRODOTTO FINALE: 

  • Sensibilizzazione al dono e alla solidarietà;
  • impegno verso la cittadinanza attiva;
  • approfondimento scientifico teorico e utilizzo di materiale scientifico e sanitario

Avis e croce arancione nella scuola (Avis Comunale CAVRIAGO)

DESTINATARI:

4 classi 2^ della Scuola Secondaria di I°. Per un totale di 90 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

 Volontari e Medico Avis, Volontari Croce Arancione

OBIETTIVI: 

Motivazioni al volontariato, alla convivenza sociale, all’attenzione ai bisogni dell’altro

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Giornata in aula
  • Giornata presso le sedi delle Associazioni

PRODOTTO FINALE: 

  • Incontro in aula con ciascuna classe
  • Visita alle sedi Avis e Croce Arancione
  • Simulazione dell’attività di Volontariato Avis da parte degli studenti per la pianificazione della prossima giornata di donazione

Incontro Avis e scuole secondarie (Avis Comunale CAMPAGNOLA EMILIA) 

DESTINATARI:

6 classi 1^ e 2^ della Scuola Secondaria. Per un totale di 60 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Insegnanti

OBIETTIVI: 

Far conoscere le attività della nostra sezione Avis ai ragazzi delle classi 1^ e 2^ della  Scuola secondaria “G. Galilei” di Campagnola Emilia

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontro frontale dei volontari Avis della nostra sezione con i ragazzi delle classi 1^ della Scuola secondaria. In questo incontro sono state esposte le attività che si fanno in Avis e gli è stato chiesto di rappresentare Avis con un disegno.

Un altro giorno, durante una giornata in cui la nostra sezione aveva il prelievo, le classi 2^ della Scuola secondaria hanno fatto visita alla nostra sede.

PRODOTTO FINALE: 

Disegno che rappresenta l’attività di Avis


Progetto realizzato da: Avis CORREGGIO

DESTINATARI:

6 classi della Scuola Secondaria di I°. Per un totale di 150 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Dott.ssa Santachiara, prof.ssa Truzzi Nadia, Santini Franco, Ruini Ennio, Insegnanti del giorno e Prof.ssa Del Coco (coordinatrice)

OBIETTIVI: 

Aspetti sanitari per un corretto stile di vita giovanile e attività pratiche e promozione compiti Avis

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontri in aula


Conoscere il volontariato insieme all’Avis (Avis GUALTIERI)

DESTINATARI:

3 classi 2^ della Scuola Secondaria di I° . Per un totale di 70 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Volontari Avis Gualtieri e Guastalla, Croce Rossa Italiana di Guastalla, docenti di scienze della scuola 

OBIETTIVI:

  • Fare conoscere Avis e CRI ed il Volontariato in genere
  •  Educare alla Cittadinanza attiva
  •  Potenziare la  collaborazione con la Scuola del territorio

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Ogni incontro (con singolo gruppo classe)  ha la durata di 3 ore presso la sede Avis di Gualtieri con le seguenti attività:

incontro con i volontari e  visita alla sede, studio e riconoscimento dei gruppi sanguigni, misurazione della pressione arteriosa, tecnica di rianimazione cardio-polmonare, visita dell’ambulanza CRI e tecniche di primo soccorso. 

PRODOTTO FINALE: 

Incontri in Avis


La scuola incontra Avis e CRI (Avis Comunale LUZZARA)

DESTINATARI:

4 classi 2^ della Scuola Secondaria di I°. Per un totale di 94 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Croce Rossa sezione di Guastalla-Luzzara, Docenti delle classi, Insegnanti di Scienze

OBIETTIVI: 

  • Far conoscere l’Associazione Avis anche nelle scuole
  • Sensibilizzare i ragazzi ai temi della solidarietà, del volontariato e sottolineare l’importanza della donazione di sangue
  • Educare alla salute                   

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Incontro con i volontari delle associazioni Avis – CRI e visita guidata ai locali e ai mezzi (ambulanze)
  • attività pratiche e domande-stimolo per la determinazione del gruppo sanguigno; misurazione della pressione arteriosa
  • esperienze di semplici tecniche di primo soccorso e norme di comportamento
  • manovre BLS (Basic Life Support) e RCP (Rianimazione cardio-polmonare) con esercitazione guidata

PRODOTTO FINALE: 

  • Questionario di gradimento compilato dagli alunni
  • Materiale fotografico ed elaborati degli alunni

Progetto scuole insieme (Avis Comunale NOVELLARA)

DESTINATARI:

6 classi 3^, 4^e 5^ delle Scuole Secondarie di I° “Lelio Orsi” e “Istituto IPS Carrara”. Per un totale di 185 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Volontar Avis, Prof. Fornasari, Dott.ssa Santachiara, ADMO, AIDO, CRI, Insegnante di Educazione Fisica

OBIETTIVI: 

Far conoscere il volontariato

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Il progetto si è svolto a scuola, due classi per volta con tema: ” Percorso salute” per un corretto stile di vita. 
Con i ragazzi dell’Istituto Superiore abbiamo presentato un progetto: “La visita in sede”.
Con la classe 3^ ha parlato la Dottoressa Santachiara sui corretti stili di vita; con la classe 4^ e 5^ abbiamo parlato di Volontariato con Avis, AIDO e CRI con la testimonianza di Serena Gelmini, mamma di Matteo di “Un midollo per Matteo”

PRODOTTO FINALE: 

Quadernone Avis con lettera ai genitori per informarli del nostro incontro. Ai ragazzi e ragazze dell’Istituto Carrara abbiamo regalato una sacca con il quadernone Avis e opuscoli ADMO e AIDO


Progetto Avis (Avis Comunale GUASTALLA)

DESTINATARI:

classi 5^ delle Scuole secondarie di II° “Russell” e “Carrara”. Per un totale di 267 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Medici ed infermieri Avis, volontari Avis, responsabile di segreteria Avis, dirigenti e docenti dei due istituti

OBIETTIVI: 

  • Promuovere Avis tra i giovani
  • Avviare alla donazione di sangue/plasma
  • Promuovere solidarietà e volontariato
  • Educare alla salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Il progetto prevede, in ordine temporale: incontri informativi di 1 ora, a gruppi di due classi tenuti da medico Avis; giornate dedicate di apertura della sede Avis Guastalla per anamnesi e prelievi analisi idoneità (ott/nov 2017); comunicazione riservata (via e-mail), da parte del medico Avis, dei risultati; giornate dedicate di apertura sede Avis Guastalla per prime donazioni; contatti con gli studenti nei mesi successivi per acquisirne la decisione

PRODOTTO FINALE: 

Foto


Avis, un’Associazione al fianco delle persone (Avis Comunale CASTELNOVO NE’ MONTI)

DESTINATARI:

3 classi 3^ dell’Istituto Mandela. Per un totale di 40 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Presidente Avis Castelnovo ne’ Monti e referente del settore scuola della medesima  Avis,  i Volontari della Croce Verde di Castelnovo né Monti

OBIETTIVI: 

Far conoscere Avis, perché é importante donare il sangue e averlo sempre a disposizione

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

La Croce Verde con cui collaboriamo ci ha concesso venti minuti prima dell’inizio del loro corso sull’uso del Defibrillatore e del trattamento dei Traumi Minori. Il nostro colloquio si è svolto in tre giorni distinti all’interno dell’istituto stesso

PRODOTTO FINALE: 

Abbiamo integrato la nostra presentazione con dei cartelloni e degli illustrati sulla donazione, e distribuito ai ragazzi degli opuscoli con le possibili tipi di donazioni


Progetto realizzato da: BIBBIANO, CALERNO, MONTECCHIO E SANT’ILARIO

DESTINATARI:

8 classi 5^ della Scuola “Silvio D’Arzo”. Per un totale di 160 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Volontari Avis, Volontari Admo, Professori di religione

OBIETTIVI: 

Rendere consci i giovani della presenza di Avis, della sua attività e di quella di Admo, Aido e Adisco

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Incontri divulgativi dell’attività di Avis

PRODOTTO FINALE:

Incontri in classe


Donazione come solidarietà (Avis Comunale REGGIO EMILIA)

DESTINATARI:

  • Liceo Classico-Scientifico “Ariosto – Spallanzani”
  • Liceo Scientifico “Aldo Moro”
  • Istituto Magistrale “Matilde Di Canossa”
  • Liceo Artistico “Gaetano Chierici”
  • I.I.S. “Angelo Motti”
  • I.I.S. “Leopoldo Nobili”
  • I.T.G. “Blaise Pascal”
  • I.I.S. “Scaruffi Levi Tricolore”
  • I.T.G. “Angelo Secchi”
  • I.S. “Antonio Zanelli”
  • I.I.S. “Luigi Galvani/Jodi”
  • I.P.C. “Filippo Re”

Per un totale di 100 classi 5^ e 1917 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Associazioni ADMO e AIDO (sezioni di Reggio Emilia), un insegnante referente del progetto per ogni istituto/sede (la maggior parte insegnanti di educazione fisica, religione e lettere) 

OBIETTIVI: 

  • Promuovere la donazione di sangue, midollo e organi
  • Promuovere uno stile di vita sano
  • Raccogliere i contatti degli studenti interessati a diventare donatori o volontari
  • Accompagnarli lungo l’iter per diventare donatori o volontari

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Svolgimento incontro in aula (nelle date e orari concordati con il referente, di solito della durata di un’ora con una o più classi contemporaneamente secondo le disponibilità dell’istituto);
  • Dopo l’incontro: sistemazione del materiale raccolto, inserimento dei dati nel file predisposto per la statistica;
  • Contattare gli studenti interessati per ricordare/prenotare gli esami d’idoneità;
  • In sede di idoneità: supportare durante la compilazione di questionario anamnestico e modulo d’iscrizione e privacy, accompagnarli durante l’iter (visita medica – prelievo – colazione – prenotazione della prima donazione / informarli della possibilità di fare attività di volontariato);
  • Contattare gli studenti idonei per ricordare/prenotare prima donazione;

Dopo la donazione spedire tesserino e “goccia” (ciondolo a forma di goccia rossa con “smile” realizzato nel 2012 dagli studenti del Liceo Artistico “G. Chierici”);
A fine campagna organizzare un incontro di monitoraggio con i docenti referenti del progetto, aperto anche a dirigenti e altri docenti interessati, per coinvolgerli ulteriormente, restituire i dati della campagna di promozione e ascoltare loro richieste e/o idee


Il valore del dono (Avis Comunale S.ILARIO D’ENZA)

in rete con AIDO e ADMO

DESTINATARI:

  • 3 A   e  3 B IPSIA – Istituto Superiore Statale “Silvio d’Arzo” – Grafici – S. Ilario
  • 3 A ITI – Istituto Superiore Statale “Silvio d’Arzo” – Grafici –  S. Ilario
  • 4^ liceo Scientifico Paritario “San Gregorio Magno” – S. Ilario
  •  Per un totale di 75 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

  • Avis S.Ilario con il presidente Pietro Micucci,  il prof. Valter Gelosini, insegnante di lettere in pensione e di grande esperienza comunicativa, il dr. Pierantonio Magnani, oncologo ed esperto nella didattica scientifica
  • AIDO S.Ilario  con la Segretaria Andreea Somandra di AIDO Provinciale RE e il referente locale Pietro Micucci
  • ADMO/RE con la Dott.ssa Federica Biasion, referente sanitario ADMO Reggio Emilia coadiuvata dalla prof.ssa Gabriella Arecco. referente di ADMO Reggio Emilia insieme a Graziana Sergio del Servizio Civile presso ADMO Provinciale. Nell’incontro con la 3^ ITI è’ intervenuta anche la prof.ssa Monica Sardano che ha dato la sua testimonianza di come è guarita dalla sua malattia grazie al trapianto di Midollo Osseo.
  • Prof.ssa Teresa Santini di religione dell’ Istituto Superiore Statale “Silvio d’Arzo”  
  • Prof. C. Contini di Italiano del Liceo Scientifico Paritario “San Gregorio Magno”

OBIETTIVI: 

Valorizzazione del dono del sangue  e promozione della solidarietà. 
Invitare e dare l’opportunità ai ragazzi di capire e scegliere i valori della salute e del dono attraverso sani stili di vita. Presentazione del progetto in rete di AVIS, AIDO e ADMO. e dar prova che Associazioni diverse possono collaborare insieme per diffondere la cultura del dono. In questo compito essere testimoni di solidarietà che conferma la validità di quanto le Associazioni stesse fanno per il bene comune. La promozione del dono, della salute e della solidarietà è una cultura di valori etici e sociali molto forti che passando anche dalla scuola possono entrare pian piano nel tessuto della società

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Questo progetto ha visto impegnata la nostra equipe Avis in quattro classi con relazioni frontali e con l’ausilio di slide e video. Come sperimentato più volte, ha iniziato il presidente Pietro Micucci spiegando brevemente il progetto “Il Valore del Dono” con le finalità e le attività specifiche Avis.
La Segretaria Andreea Somandra di AIDO Provinciale RE ha poi informato i ragazzi sulle finalità e attività AIDO.
In seguito è intervenuta la dr.ssa Federica Biasion che ha approfondito la parte scientifica del sangue e la tecnica dei prelievi.
La prof.ssa Gabriella Arecco ha poi descritto le finalità e attività ADMO.
Il prof. Walter Gelosini ha spiegato le motivazioni del Volontariato e l’importanza dei Volontari nella società.
Al termine delle relazioni si è dato ampio spazio agli alunni che hanno chiesto spiegazioni sui tanti temi trattati

PRODOTTO FINALE:

Abbiamo consegnato agli studenti questi sussidi didattici Avis: il “Vademecum per la donazione di sangue e di emocomponenti” , l’opuscolo “Al cuore si comanda” e pieghevoli di AIDO e ADMO. 
Abbiamo richiesto agli studenti, aiutati anche dai docenti, delle riflessioni su quanto hanno recepito dall’incontro con i volontari. Questi elaborati purtroppo gli studenti non sono riusciti a consegnarli, ma sia i professori che gli stessi studenti sono rimasti contenti di questa esperienza positiva


Essere volontari é bello Avis Comunale GUASTALLA)

DESTINATARI:

7 classi 2^ delle Scuole Secondarie di I° “F.Gonzaga e S.Orsola” di Guastalla. Per un totale di 152 studenti coinvolti 

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Volontari Avis, Ragazzi del Servizio Civile in Avis, Associazione AIDO e CRI, docenti di Scienze degli Istituti destinatari

OBIETTIVI: 

  • Far conoscere le Associazioni di volontariato del territorio
  • Educare alla cittadinanza attiva e alla solidarietà
  • Educare alla salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Incontro con i Volontari delle Associazioni Avis, AIDO, CRI e visita guidata ai locali e ai mezzi (ambulanza)
  • Presentazione Avis con proiezione slides, Attività pratiche di determinazione del Gruppo Sanguigno e di misurazione della Pressione Arteriosa
  • Esperienze di semplici tecniche di Primo Soccorso e norme di comportamento
  • Manovre BLS (Basic Life Support) e RCP (Rianimazione Cardio Polmonare): esercitazione guidata
  • Merenda 

PRODOTTO FINALE: 

Cartelloni foto nei locali delle scuole, Questionario di gradimento


Avis: Salute e Solidarietà (Avis Comunale di GUASTALLA)

con la collaborazione di Avis Luzzara 

DESTINATARI:

2 classi adulti stranieri (una di Guastalla e una di Luzzara) del CPIA (Centro Provinciale Istruzione Adulti Reggio Nord). Per un totale di 50 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Responsabile CPIA (Enea Righini) e Docenti delle classi coinvolte, Volontari Avis, Mediatori Culturali e Volontaria ADMO 

OBIETTIVI: 

  • Far conoscere Avis come Associazione di volontariato del territorio,
  • Promuovere Avis come opportunità di tutela e controllo della propria salute 
  • Promuovere Avis come cittadinanza attiva e solidarietà sociale,
  • Collaborare per favorire integrazione di tutti i cittadini,
  • Favorire collaborazioni con nuovi volontari.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • presentazione in formato digitale di Avis, delle caratteristiche del sangue, del dono del sangue e del suo utilizzo, dei controlli sui donatori e dei corretti stili di vita. Principi di igiene e di prevenzione (durata 45 minuti)
  • attività pratiche di: lettura delle analisi del sangue, comprensione dei gruppi sanguigni e loro determinazione, misurazione della pressione arteriosa (durata 45 minuti)   

Attività in aula: con la presenza dei mediatori culturali come traduttori

  • presentazione in formato digitale di Avis, del dono del sangue e del suo utilizzo, dei controlli sui donatori e su corretti stili di vita,attività pratiche di lettura delle analisi del sangue, comprensione dei gruppi sanguigni e loro determinazione, misurazione della pressione arteriosa.

PRODOTTO FINALE: 

documentazione fotografica


Conosciamoci (Avis Comunali BRESCELLO, BORETTO, POVIGLIO)

DESTINATARI:

Dimora D’Abramo Consorzio cooperativo che si occupa di immigrazione. Per un totale di 30 persone

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Le insegnanti della classe, la Croce Azzurra locale con 1 suo milite, 6 volontari Avis 

OBIETTIVI: 

Far conoscere le associazioni di volontariato; Educare alla salute ed ai primi rudimenti di pronto soccorso

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

L’attività specifica si è svolta presso il punto Avis di prelievo congiunto a Brescello,  in circa 3 ore. Incontro coi volontari di 45 minuti, visita sede e simulazione di una donazione coi ragazzi come soggetti attivi di tutto il percorso, spiegazioni sul concetto di volontariato e solidarietà, provata la pressione arteriosa sviluppando il tema della salute nei restanti 75 minuti, momento di ristoro

PRODOTTO FINALE: 

Foto, disegni e scritti sull’esperienza vissuta


Stage Alternanza Scuola Lavoro (Avis Comunale GUASTALLA)

DESTINATARI:

1 Studentessa dell’Istituto “Carrara” di Guastalla

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

  • Tutor esterno: Truzzi Nadia, referente Scuola e segretario AVIS Guastalla
  • Responsabile della segreteria Paola Pontiroli
  • Amministratore AVIS Guastalla Cantone Angela
  • Medici ed infermieri in servizio nel periodo

Progetto ASL – Alternanza Scuola Lavoro (Avis Provinciale REGGIO EMILIA e Avis Comunale GUASTALLA)

DESTINATARI:

Scuola Secondaria di II° di Guastalla Istituto Carrara

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Responsabili Avis Guastalla: tutor e altri consiglieri; responsabile di segreteria UdR e Avis Guastalla, medici e infermieri Avis, docente tutor dell’Istituto

OBIETTIVI: 

  • Potenziare la collaborazione con gli Istituti Superiori di Guastalla
  • Promuovere Avis tra i giovani
  • Potenziare esperienze di volontariato in Avis
  • Potenziare la collaborazione con gli Istituti Superiori di Guastalla
  • Attivare sperimentazioni per nuove collaborazioni con il mondo della scuola

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Progettazione del percorso: primi contatti del tutor Avis con docente tutor per acquisire documentazione della scuola in relazione alle competenze fissate; elaborazione del progetto e del questionario (donazione pomeridiana) da parte di Avis, n° 1 incontro (1 ora e 30 min) tra tutor Avis e docente tutor per analisi e condivisione del progetto e consegna dei documenti (convenzione, ecc..)
  • Incontro con studente in stage (1 ora): conoscenza, presentazione del progetto e accordi
  • Attività di Stage dal 22.01.2018 al 16.02.2018 (totale circa 140 ore)
  • Verifica, valutazione e compilazione dei documenti richiesti dalla scuola
  • Sistemazione (da parte di AVIS) del materiale prodotto: restituzione digitale dell’indagine statistica sull’interesse dei donatori per donazione pomeridiana

PRODOTTO FINALE: 

power point presentation “Donazione pomeridiana” 


Progetto Alternanza Scuola Lavoro/Liceo scientifico (Avis Provinciale REGGIO EMILIA e Avis Comunale GUASTALLA)

DESTINATARI:

1 Studentessa della Scuola Secondaria di II° di Guastalla Istituto Russell

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Responsabili Avis Guastalla: tutor e altri consiglieri; responsabile di segreteria UdR e Avis Guastalla, medici e infermieri Avis, docente tutor dell’Istituto

OBIETTIVI: 

  • Promuovere Avis tra i giovani
  • Potenziare esperienze di volontariato in Avis
  • Potenziare la collaborazione con gli Istituti Superiori di Guastalla

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Progettazione del percorso: primi contatti del tutor Avis con docente tutor per acquisire documentazione della scuola in relazione alle competenze fissate; incontro del tutor Avis con Consiglieri Avis collaboratori nel percorso per elaborazione proposte operative ; elaborazione del progetto con attività e  prospetto orario da parte di Avis; n° 1 incontro (2 ore e 30 min) tra tutor Avis e docente tutor per analisi, confronto progetto Avis e progetto della scuola ed elaborazione bozza di progetto condiviso (in vista del prossimo a.s.); consegna dei documenti firmati dalle due parti (convenzione, ecc..)

  • Incontro con studente in stage (1 ora): conoscenza, presentazione del progetto e accordi
  • Attività di Stage dal 28.05.2018 al 17.06.2018 (totale circa 100 ore)
  • Verifica, valutazione e compilazione dei documenti richiesti dalla scuola

PRODOTTO FINALE:

Alcuni post per pubblicazioni su pagina Facebook di Avis Guastalla


Progetto ASL – Alternanza Scuola Lavoro (Avis Provinciale REGGIO EMILIA e Avis Comunale GUASTALLA)

DESTINATARI:

1 Studentessa dell’Istituto “Russell” di Guastalla 

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

  • Tutor Avis Guastalla: Truzzi Nadia, referente Scuola e segretario Avis Guastalla
  • Consiglieri Avis Guastalla Benatti Eleonora e Adorni Caterina (per attività di promozione)
  • Infermiere Volontario Rinaldi Attilio (per gli elettrocardiogrammi)
  • Responsabile della segreteria Paola Pontiroli
  • Dott.ssa Santachiara Annalisa (RUR Responsabile Unità di Raccolta)
  • Medici ed infermieri in servizio nel periodo

Avis chi siamo e a cosa serve il dono del sangue (Avis Comunale (CASTELNOVO NE’ MONTI)

DESTINATARI:

2 classi 3della Scuola Secondaria di I grado di Felina. Per un totale di 35  studenti coinvolti  

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Presidente Avis Castelnovo ne’ Monti e referente del settore scuola della medesima  Avis,  i Volontari della Croce Verde di Castelnovo né Monti, Insegnante di Musica

OBIETTIVI: 

Fare conoscere la nostra Associazione. Perché siamo nati, l’importanza del dono del Sangue, come cura per molte malattie

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Grazie alla collaborazione instaurata con la Croce Verde siamo riusciti ad avere uno spazio di circa una ventina di minuti in cui abbiamo spiegato, il perché siamo nati, di come fosse difficile, per chi non aveva soldi accedere in caso di bisogno ad una trasfusione di sangue. Cosa è il sangue,  cosa ci aiuta a curare. Abbiamo mostrato delle  schede illustrative tra le quali, una con tutti i gruppi sanguigni, spiegando l’importanza di avere molte persone che donano che, in caso di necessità, tutti possano trovare il proprio gruppo sanguigno


Avis chi siamo e a cosa serve il dono del sangue (Avis Comunale CASTELNOVO NE’ MONTI)

DESTINATARI:

2 classi 3della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Bismantova. Per un totale di 40 studenti coinvolti 

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Presidente Avis Castelnovo ne’ Monti e referente del settore scuola della medesima  Avis,  i Volontari della Croce Verde di Castelnovo né Monti, Insegnante di Lettere

OBIETTIVI: 

Fare conoscere la nostra Associazione. Perché siamo nati, l’importanza del dono del Sangue, come cura per molte malattie

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Grazie alla collaborazione instaurata con la Croce Verde siamo riusciti ad avere uno spazio di circa una ventina di minuti in cui abbiamo spiegato, il perché siamo nati, di come fosse difficile, per chi non aveva soldi accedere in caso di bisogno ad una trasfusione di sangue. Cosa è il sangue,  cosa ci aiuta a curare. Abbiamo mostrato delle  schede illustrative tra le quali, una con tutti i gruppi sanguigni, spiegando l’importanza di avere molte persone che donano che, in caso di necessità, tutti possano trovare il proprio gruppo sanguigno


Avis e scuola (Avis Comunale BRESCELLO)

DESTINATARI:

2 classi 2della Scuola Secondaria di I° grado. Per un totale di 40 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Gli insegnanti di scienze dell’istituto scolastico, la Croce Azzurra locale con tre militi, 5 volontari ed un medico Avis

OBIETTIVI:

Far conoscere le associazioni di volontariato; Educare alla cittadinanza attiva; Educare alla salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

L’attività specifica si è svolta presso il punto Avis di prelievo congiunto a Brescello, le classi si alternano nelle seguenti attività in circa 3 ore: incontro coi volontari di 30 minuti tutti assieme, visita sede e mezzo di soccorso portato sul posto 45 minuti, attività operativa di determinazione del gruppo sanguigno 45 minuti, di misurazione della pressione arteriosa e di applicazione delle tecniche di primo soccorso 45 minuti.

Due settimane prima è stato portato alle insegnanti di scienze il libro “l’amico sangue” per essere distribuito e discusso in classe durante le lezioni.

PRODOTTO FINALE: 

Foto e testi


Avis e scuola (Avis Comunale BORETTO)

DESTINATARI:

3 classi 2della Scuola Secondaria di I° grado. Per un totale di 52 studenti coinvolti 

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Insegnanti di Scienze, Croce Azzurra locale con 3 militi, 5 volontari e un medico Avis

OBIETTIVI: 

Far conoscere le associazioni di volontariato, educare alla cittadinanza attiva, educare alla salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

L’attività specifica si è svolta presso il punto Avis di prelievo congiunto a Brescello, le classi si alternano nelle seguenti attività in circa 3 ore: incontro coi volontari di 30 minuti, visita sede e mezzo di soccorso portato sul posto 45 minuti, attività operativa di determinazione del gruppo sanguigno 45 minuti, di misurazione della pressione arteriosa e di applicazione delle tecniche di primo soccorso 45 minuti.

Due settimane prima è stato portato alle insegnanti di scienze il libro “l’amico sangue” per essere distribuito e discusso in classe durante le lezioni.

PRODOTTO FINALE: 

Foto e testi


Un anno di solidarietà con il diario Avis 2018 – 2019 (Avis Comunale S. Ilario d’Enza e Avis Calerno

DESTINATARI:

6 classi 4^ della Scuola Primaria. Per un totale di 124 studenti coinvolti e 14 insegnanti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Iniziativa di Avis S. Ilario, condivisa con Avis Calerno

OBIETTIVI: 

Il Diario “un anno di solidarietà”curato da Giovanna Barbieri di Avis Modena, vuole essere un aiuto ai ragazzi per addentrarsi gradatamente nella conoscenza del corpo umano e dell’importanza del sangue. Questo sussidio didattico, offerto gratuitamente dall’Avis S.Ilario, è stato proposto ad ottobre 2017 ai dirigenti scolatici locali, accettato a gennaio 2018 dal corpo docente e con il consenso dei genitori, sarà consegnato a giugno 2018 ai ragazzi come Diario scolastico per
il 2018-2019

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Consegna dei diari a giugno 

PRODOTTO FINALE: 

Acquisizioni giornaliere di nozioni sull’argomento del sangue che preparerà i ragazzi, tra marzo e aprile 2019 , ad approfondire insieme alla nostra equipe questa materia di studio facilitando così anche la conoscenza delle associazioni del dono


Educazione al dono (Avis Comunale S. Ilario d’Enza)

in rete con AIDO e ADMO

DESTINATARI:

5 classi 5^ della Scuola Primaria, 1 classe 2^ della Scuola Secondaria di 1° grado. Per un totale di 122 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Avis S.Ilario con il presidente Pietro Micucci,  il prof. Valter Gelosini, insegnante di lettere in pensione e di grande esperienza comunicativa;
AIDO S.Ilario  con la Segretaria Andreea Somandra di AIDO Provinciale RE e il referente locale Pietro Micucci.
ADMO/RE con la Dott.ssa Federica Biasion, referente sanitario ADMO Reggio Emilia  insieme a Benedetta del Servizio Civile presso ADMO Provinciale

OBIETTIVI: 

Valorizzazione del dono del sangue  e promozione della solidarietà.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

Questo progetto vede impegnata la nostra equipe in cinque classi 5^ e una classe 2^ della con relazioni frontali e con l’ausilio di slide e video. Come già sperimentato in precedenza, inizia il presidente Pietro Micucci di Avis S. Ilario che spiega brevemente il progetto “Educazione al Dono”, gli obiettivi e le aspettative.
Espone poi ai ragazzi le finalità e attività di AVIS.
In seguito interviene la dr.ssa Federica Biasion che approfondisce la parte scientifica del sangue, il cuore e la circolazione, la tecnica dei prelievi e le trasfusioni. La prof.ssa Gabriella Arecco e/o la Volontaria SC descrivono le finalità e attività di ADMO.
La Segretaria Andreea Somandra di AIDO / RE descrive gli scopi  e le azioni di AIDO. Il prof. Walter Gelosini spiega le motivazioni del Volontariato e l’importanza dei Volontari nella società. 
Al termine delle relazioni si da ampio spazio agli alunni che chiedono spiegazioni sui  vari temi trattati

PRODOTTO FINALE:

Ai ragazzi sono stati distribuiti depliant illustrativi delle Associazioni e libretti didattici a fine incontro. Ad ogni alunno è stato consegnato l’opuscolo “Giochi di creatività senza confini” con la richiesta di restituire dopo circa un mese la Pagina di Creatività (ultima pagina) con commenti, slogan, acrostici o disegni sulla solidarietà e donazione di sangue. Il risultato è stato molto interessante perché i ragazzi hanno dimostrato con i loro elaborati di aver recepito il messaggio di solidarietà trasmesso loro dalle varie Associazioni. Come ringraziamento abbiamo donato ai ragazzi quadernoni, righelli, matite e adesivi Avis


Dono e solidarietà (Avis Equiparata SANTA VITTORIA)

DESTINATARI:

classe 5^ della scuola primaria. Per un totale di 19 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI: 

Volontari Avis

OBIETTIVI: 

  • Accendere la riflessione sul significato del dono
  • Sviluppare il senso di soliarietà
  • Integrare i contenuti del programma scolastico tramite la visita della sede Avis, con simulazione di una donazione
  • Conoscere le associazioni presenti sul territorio

PERIODO DI REALIZZAZIONE: 

Accoglienza nella sede Avis e inizio del gioco della rete. I ragazzi si sono disposti in cerchio e, a turno, si sono lanciati il gomitolo di lana rossa trattenendo ciascuno un capo e incrociando i lanci. Discussione del concetto di rete come impegno condiviso. Breve storia dell’Avis; descrizione apparato circolatorio, sangue e gruppi sanguigni. Gioco del dono, questa attività ha portato alla conclusione che “parole o gesti gentili sono doni preziosi” e che “Tutti abbiamo un dono da offrire”. I ragazzi hanno incollato sull’albero del dono foglie e fiori con i loro doni.

PRODOTTO FINALE: 

Cartellone l’albero del dono


La scuola incontra Avis (Avis Comunale LUZZARA)

DESTINATARI:

5 classi 5^ delle scuole primarie di Luzzara e Villarotta. Per un totale di 101 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Personale Avis, Insegnanti

OBIETTIVI:

  • Far conoscere l’Associazione Avis
  • Sensibilizzare i ragazzi ai temi del dono, della solidarietà, del volontariato e sottolineare l’importanza della donazione di sangue
  • Educare alla salute                    

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Lezione in classe
  • Incontro con i volontari Avis
  • Domande-stimolo per indurre alla riflessione sul tema del dono e della solidarietà
  • Visione di un cartone animato sul tema del dono e dell’aiuto reciproco
  • Brevi cenni sulla storia della nostra associazione
  • Giochi sull’acronimo Avis
  • Conversazione guidata sui temi affrontati
  • Distribuzione di opuscolo informativo, lettera ai genitori, libretto “Giochi di creatività senza confini”
  • Saluti con la canzone “La canzone del sangue”

PRODOTTO FINALE: 

Indice di gradimento rilevato dalle insegnanti di classe attraverso un circle time. Materiale fotografico 


Un disegno per l’Avis (Avis Comunale BRESCELLO)

DESTINATARI:

2 classi 5^ dell’Isituto Telesforo Righi. Per un totale di  50 studenti coinvolti

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

Le insegnanti delle classi, la Croce Azzurra locale con 1 suo milite e 5 volontari Avis

OBIETTIVI: 

Far conoscere le associazioni di volontariato; Educare alla salute

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

L’attività specifica si è svolta presso il punto Avis di prelievo congiunto a Brescello, in circa 2 ore cadauna. Incontro coi volontari di 45 minuti, visita alla sede e simulazione di una donazione coi ragazzi come soggetti attivi di tutto il percorso, spiegazioni sul concetto di volontariato e solidarietà, provata la pressione arteriosa sviluppando il tema della salute nei restanti 75 minuti

PRODOTTO FINALE: 

Foto, disegni e scritti sull’esperienza vissuta

disegno progetti scuola 2018 Disegno progetti scuola Disegno progetti scuola Disegno progetti scuola Disegno progetti scuola