Consulta i progetti AVIS dell’a.s. 2015/2016 realizzati in Emilia-Romagna


BOLOGNA

Tutti Su per AVIS (AVIS Provinciale Bologna)

DESTINATARI:
66 classi 5° di Scuole Primarie + 84 classi di Scuole Secondarie di primo grado, per un totale di 3.600 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Valigie Leggere Associazione Culturale e gli Insegnanti.

OBIETTIVI:
L’obbiettivo principale è quello di avvicinare i giovani al mondo del volontariato e far comprendere loro quanto sia importante il significato del dono. Attraverso il laboratorio teatrale gli alunni e gli studenti hanno l’occasione di approfondire le loro conoscenze sul sangue e sul corpo umano, di conoscere AVIS e di comprendere l’importanza della solidarietà. Vengono affrontati anche i seguenti temi: gruppi sanguigni, sana alimentazione e corretti stili di vita.

TEMPI DI REALIZZAZIONE:
Novembre 2015 – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
L’insegnamento tramite il gioco, ma anche una sorta di esperimento, per comprendere il legame fra figurazione e apprendimento.

Vedi allegato Tutti Su per AVIS + pag.6 del Notiziario AVIS Provinciale Luglio 2016  .

REFERENTE PER IL PROGETTO:
William Amadori – Consigliere e Coordinatore Area Scuola dell’AVIS Provinciale Bologna: w.amadori@avis.it


Vuoi essere protagonista della tua vita? Dona sangue, metti in atto un gesto concreto di solidarietà (AVIS Provinciale Bologna) 

DESTINATARI:
13 classi di Scuole Secondarie di secondo grado, per un totale di 285 studenti coinvolti.

OBIETTIVI:
Conoscere AVIS e rappresentarla attraverso un’opera (con iscrizione al Concorso).

TEMPI DI REALIZZAZIONE:
Novembre 2015 – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Vedi allegato Concorso  + pag. 9-11-12 del Notiziario AVIS Provinciale Luglio 2016  .

REFERENTE PER IL PROGETTO:
William Amadori – Consigliere e Coordinatore Area Scuola dell’AVIS Provinciale Bologna: w.amadori@avis.it


Incontri con Medico (AVIS Provinciale Bologna)

DESTINATARI:
120 tra Scuole Primarie e Secondarie di primo e secondo grado di Bologna e Provincia, per un totale di 6.942 studenti coinvolti.

TEMPI DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015 – 2016

PRODOTTO FINALE:
Lezioni frontali a scuola e, per gli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di primo grado, visita al Centro Raccolta Sangue.


Incontri AVIS e Scuola (AVIS Comunale Imola)

DESTINATARI:
30 classi di Scuole Primarie e Secondarie di primo grado e Istituti Secondari di secondo grado, per un totale di 661 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI: 
Consiglieri e Volontari AVIS, Medico del Centro Raccolta Sangue di Imola, Insegnanti referenti.

OBIETTIVI:
Mettere a disposizione delle scuole del territorio risorse e strumenti per progettare percorsi di educazione alla cittadinanza e alla convivenza civile e per sviluppare fra i giovani la conoscenza e la cura del proprio corpo, l’aiuto verso gli altri, il ruolo del volontariato,  il dono anonimo e gratuito del sangue.

TEMPI DI REALIZZAZIONE:
Gennaio – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:

  • Incontri presso l’AVIS di Imola con gli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di primo grado e con i referenti AVIS ed il Medico del Centro Raccolta Sangue di Imola;
  • Incontri presso gli Istituti Superiori con i referenti AVIS ed il Medico del Centro Raccolta Sangue di Imola;
  • Distribuzione a tutti gli studenti di materiale informativo AVIS.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Sonia Manaresi – Segreteria AVIS Imola: Tel. 0542 – 32158


AVIS, il calendario della solidarietà (AVIS Comunale Imola)

DESTINATARI:
59 classi di Scuole Primarie e Secondarie di primo grado, per un totale di 1400 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI: 
Comune di Imola, Legacoop, CISST (Centro Integrato Servizi Scuole Territorio di Imola) e Insegnanti referenti.

OBIETTIVI:
Sensibilizzare i giovanissimi alla cultura della solidarietà e del dono, coinvolgendoli in un contesto creativo per promuovere l’educazione alla cittadinanza attiva.

TEMPI DI REALIZZAZIONE:
Ottobre 2015 – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Calendario con i disegni realizzati dagli studenti, del quale verranno prodotte e distribuite alle famiglie di tutti gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado del comune di Imola circa 5500 copie.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Sonia Manaresi – Segreteria AVIS Imola: Tel. 0542 – 32158


FERRARA

Goccia dopo goccia (AVIS Provinciale Ferrara)

DESTINATARI:
7 classi (terze, quarte e quinte) della Scuola Primaria di primo grado G. Pascoli, con la partecipazione degli alunni delle classi prime e seconde, per un totale di 279 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti delle classi coinvolte.

OBIETTIVI:

  • Informare e sensibilizzare gli alunni sui temi della solidarietà, della condivisione, della partecipazione attiva alla vita sociale;
  • Promuovere la cultura del dono e dell’educazione alla salute.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Settembre 2015 – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:

  • Partecipazione a laboratori e giochi di ruolo;
  • Incontri formativi riguardanti il tema del sangue e della donazione;
  • Visione di dvd;
  • Le classi prime e seconde hanno partecipato alla realizzazione di elaborati e di canti messi poi in scena in uno spettacolo finale.

Verso il Dono del sangue (AVIS Provinciale e Comunale Ferrara)

DESTINATARI:
Istituto Professionale IPSSCTP L. Einaudi.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti delle classi coinvolte.

OBIETTIVI:

  • Informare e sensibilizzare gli alunni sui temi della solidarietà, della condivisione, della partecipazione attiva alla vita sociale;
  • Promuovere la cultura del dono e dell’educazione alla salute.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Realizzazione di un cortometraggio che sensibilizzi gli studenti sui temi della solidarietà e del dono e che stimoli il dibattito con i Medici ed i Volontari dell’AVIS.


Incontri con Medico (AVIS Comunali Argenta, Comacchio, Sant’Agostino, Voghiera ed AVIS Comunale e AVIS Ferrara)

DESTINATARI:

  • 10 classi di Scuola Primaria, 6 di Scuola Secondaria di primo grado (per un totale di 354 studenti coinvolti) e 8 classi di Scuola Secondaria di secondo grado di Argenta (per un totale di 163 studenti coinvolti);
  • 17 classi della Scuola Secondaria di primo grado di Comacchio, per un totale di 346 studenti coinvolti;
  • 4 classi della Scuola Primaria di primo grado Fondoreno di Ferrara, per un totale di 77 studenti coinvolti;
  • 8 classi della Scuola Secondaria di primo grado Alighieri di Ferrara, per un totale di 202 studenti coinvolti;
  • 3 classi della Scuola Secondaria di primo grado Baura di Ferrara, per un totale di 65 studenti coinvolti;
  • 4 classi della Scuola Primaria (per un totale di 75 studenti coinvolti) e 5 della Scuola Secondaria (per un totale di 90 studenti coinvolti) di primo grado di Sant’Agostino ;
  • 3 classi della Scuola Secondaria di primo grado di Voghiera, per un totale di 67 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Medico.

OBIETTIVI:

  • Scuola di primo grado di Argenta: presentare l’AVIS, la donazione e la corretta alimentazione;
  • Scuola di secondo grado di Argenta: le funzioni dell’apparato circolatorio e studio del corretto stile di vita;
  • Scuola Secondaria di primo grado di Comacchio: incontro informativo con un medico sul tema del sangue e delle malattie infettive;
  • Scuola Primaria di primo grado Fondoreno: fornire informazioni riguardanti il sistema cardio – circolatorio, la donazione di sangue e l’importanza di una sana alimentazione;
  • Scuole Secondarie di primo grado Alighieri Baura di Ferrara e Scuola Secondaria di primo grado di Voghiera: fornire informazioni riguardanti il sistema cardio – circolatorio e la donazione di sangue;
  • Scuola Primaria di primo grado di Sant’Agostino: presentazione dell’AVIS e dei suoi scopi da parte del medico. Spiegazioni circa il tema del sangue e delle donazioni;
  • Scuola Secondaria di primo grado di Sant’Agostino: fornire informazioni relative al sangue, alle malattie ad esso legate e ai comportamenti a rischio (alcool, fumo e droga). Lezioni sul corretto stile di vita e presentazione dell’AVIS.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Il prodotto finale di questo progetto è consistito in un incontro formativo con un medico. Inoltre, le scuole elencate di seguito hanno ideato ulteriori soluzioni, quali:

  • Scuola di primo grado di Argenta: recitazione degli studenti di Scuola Primaria sul tema del bullismo;
  • Scuola Secondaria di primo grado di Comacchio: realizzazione di elaborati da parte degli studenti e consegna degli attestati di merito per il materiale prodotto.

Amico Sangue (AVIS Comunale Cento)

DESTINATARI:
3 classi della Scuola Primaria di primo grado di Cento, per un totale di 70 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Gruppo di animazione Gli Animaletti.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti informazioni relative al sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Video – lezioni assieme al gruppo di animazione Gli Animaletti e realizzazione di un poster.


Filmato sul sangue (AVIS Comunale Cento)

DESTINATARI:
4  classi di Scuola Secondaria di primo grado di Cento, per un totale di 100 studenti coinvolti.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti informazioni relative al sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Proiezione di filmati riguardanti il tema del sangue; accenni sull’Associazione ADMO.


Ti DONO uno show (AVIS Comunale Cento)

DESTINATARI:
35 classi delle Scuole Secondarie di secondo grado ISIT, IPSIA, Liceo di Cento, per un totale di 620 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
FIDAS Renazzo e ADMO.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti informazioni relative al sangue e alle donazioni, delle quali si sono poi avviate le procedure.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Spettacolo teatrale all’IPSIA F.lli Taddia


Presentazione AVIS (AVIS Comunali Copparo e Portomaggiore)

DESTINATARI:

  • 10 classi, 5 della Scuola Primaria e 5 della Scuola Secondaria di primo grado di Copparo, per un totale di 200 studenti coinvolti;
  • 4 classi della Scuola Secondaria di secondo grado di Portomaggiore, per un totale di 80 studenti coinvolti.

OBIETTIVI:

  • Copparo: Presentazione dell’AVIS e delle sue finalità;
  • Portomaggiore: Orientamento alla cittadinanza, alla solidarietà e al dono del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro e presentazione.


Laboratorio (AVIS Comunali Cento e Codigoro)

DESTINATARI:

  • 6 classi della Scuola Primaria di primo grado di Casumaro, per un totale di 106 studenti coinvolti;
  • 3 classi della Scuola Primaria di primo grado di Codigoro, per un totale di 55 studenti coinvolti.

OBIETTIVI:
Attività di laboratorio sui temi dell’AVIS, della scuola e della solidarietà. Gli studenti di Casumaro hanno inoltre affrontato lo studio del sistema circolatorio e della donazione.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Laboratorio e, nel caso della Scuola Primaria di Codigoro, produzione di calendari con riportati i disegni realizzati dagli alunni.


Il sistema circolatorio (AVIS Comunale Casumaro)

DESTINATARI:
2 classi della Scuola Secondaria di primo grado di Casumaro, per un totale di 34 studenti coinvolti.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti informazioni relative al sistema circolatorio, alla donazione del sangue e ad una sana alimentazione.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro formativo.


Visita guidata (AVIS Provinciale Ferrara)

DESTINATARI:
1 classe della Scuola Primaria di primo grado Guarini di Ferrara, per un totale di 14 studenti coinvolti.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti informazioni riguardanti il sistema cardio – circolatorio e la donazione del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Visita guidata all’Unità di Raccolta.


Incontro formativo (AVIS Porotto e AVIS Comunale Ferrara)

DESTINATARI:
4 classi della Scuola Secondaria di primo grado Franceschini di Porotto (Ferrara), per un totale di 97 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
CRI.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti informazioni riguardanti:

  • gli incidenti domestici e scolastici;
  • le malattie infettive.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro formativo.


Una settimana con AVIS (AVIS Porotto e AVIS Comunale Ferrara)

DESTINATARI:
11 classi della Scuola Secondaria di primo grado De Pisis di Porotto (Ferrara), per un totale di 224 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
CRI e CSV.

OBIETTIVI:
Fornire informazioni riguardanti:

  • gli incidenti domestici e scolastici;
  • il sistema cardio – circolatorio;
  • la donazione del sangue, la solidarietà e il volontariato.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro formativo.


Corri con l’AVIS (AVIS Porotto e AVIS Comunale Ferrara)

DESTINATARI:
6 classi della Scuola Secondaria di primo grado De Pisis di Porotto (Ferrara), per un totale di 71 studenti coinvolti.

OBIETTIVI:
8° trofeo di corsa campestre per gli studenti

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
8° trofeo di corsa campestre per gli studenti.


Studenti europei e il dono del sangue (AVIS Comunale Ferrara)

DESTINATARI:
72 classi di 13 Scuole Secondarie di secondo grado di Ferrara, per un totale di 1.589 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti delle classi coinvolte.

OBIETTIVI:

  • Fornire informazioni riguardanti il sistema cardio – circolatorio e la donazione di sangue;
  • Portare il punto di vista dei giovani con l’obbiettivo di aumentare il numero dei donatori.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Presentazione del progetto elaborato assieme al Liceo classico Ariosto al Convegno organizzato dall’AVIS Comunale di Ferrara.


Educare alla salute (AVIS Comunale Poggio Renatico)

DESTINATARI:
6 classi della Scuola Secondaria di primo grado di Poggio Renatico, per un totale di 135 studenti. coinvolti.

OBIETTIVI:
Informare e sensibilizzare.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro formativo.


Incontro con AVIS (AVIS Comunale Vigarano Mainarda)

DESTINATARI:
2 classi della Scuola Secondaria di primo di Vigarano Mainarda, per un totale di 48 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
ADMO e AIDO.

OBIETTIVI:
Sensibilizzare gli studenti alla donazione ed informarli sulle attività delle tre Associazioni (AVIS, ADMO e AIDO).

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro formativo.


FORLÌ – CESENA

Ottantavogliadi…AVIS  (AVIS Comunale Forlì)

DESTINATARI:
6 classi di Scuola Primaria e 44 classi di Scuola Secondaria di primo grado, per un totale di 1230 studenti coinvolti.

PROGETTO: 
Tutti gli Istituti Superiori di Forlì e l’Istituto Psicopedagogico Alberghiero (IPSAR) di Forlimpopoli. Abbiamo incontrato, con un volontario e un medico, 1715 ragazzi delle Scuole Superiori, all’interno di ciascuna classe quarta, sensibilizzandoli ad uno stile di vita sano e dando informazioni dettagliate su tutto il percorso della donazione e sulle motivazioni del gesto del donatore. In un secondo tempo sono stati fatti gli esami ematochimici, all’interno delle rispettive sedi scolastiche, naturalmente ai ragazzi che avessero espresso la volontà di diventare donatori. Un’equipe medica composta da un infermiere e un medico ha effettuato un totale di n. 380 esami ai ragazzi e circa il 30% di questi sono diventati soci donatori.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Gli Insegnanti che danno la loro disponibilità nel seguirci sono in genere quelli che insegnano matematica-scienze. Negli incontri in aula, erano presenti anche Volontari delle Associazioni AIDO e ADMO, che hanno prelevato campioni salivari per individuare possibili donatori.

OBIETTIVI: 

  • Formare dei cittadini attivi, consapevoli e disponibili a rispondere ai bisogni sociali anche con il dono;
  • Educare alla solidarietà e fornire strumenti minimi di conoscenza scientifica.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da Giugno 2015 a Maggio 2016

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Meris Dall’Agata – AVIS Forlì: Via Giacomo della Torre, 7 – Tel. 0543 20013 – Fax 0543 22813 – e-mail: forli.comunale@avis.it


Dedizione all’altruismo e solidarietà con il dono del sangue (AVIS Comunale Forlimpopoli)

DESTINATARI:
5 classi prime e 5 classi seconde di Scuola Secondaria di primo grado, per un totale di 259 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Medici AVIS, Volontari AVIS, Maestri e Professori di scienze.

OBIETTIVI: 
Educare alla solidarietà e all’altruismo con il dono del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Febbraio – Marzo 2016

PRODOTTO FINALE: 
Incontro in aula.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Daniele Boccali


Donazione di sangue come atto di altruismo e stile di vita (AVIS Comunale Forlimpopoli)

DESTINATARI:
Classi quinte dell’Istituto Psicopedagogico e Alberghiero, per un totale di 92 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Medici AVIS, volontari AVIS e Professori di scienze.

OBIETTIVI: 
Avviare alla donazione di sangue i ragazzi maggiorenni.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Gennaio 2016

PRODOTTO FINALE: 
Incontro in aula ed esami per aspiranti donatori.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Daniele Boccali


Giorgia vi racconta la sua storia (AVIS Comunale Sarsina)

DESTINATARI:
6 classi (I°, II°, III°) della Scuola Secondaria di primo grado di Sarsina e della Scuola Secondaria di primo grado di Mercato Saraceno, per un totale di 200 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Consulta delle donne di Sarsina, Comune di Sarsina, Comune di Mercato Saraceno, Consulta dei giovani di Sarsina, Banca BCC di Sarsina, Istituto comprensivo di Sarsina, Istituto comprensivo di Mercato Saraceno.

OBIETTIVI: 
Sensibilizzare i giovani delle classi medie presenti nel nostro territorio ai pericoli e ai danni provocati dall’uso di droghe attraverso la testimonianza di Giorgia Benusiglio, che li ha vissuti in prima persona nella lotta contro le droghe.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
30 – 31 Maggio 2016

PRODOTTO FINALE: 
Incontro in aula nel Centro Culturale di Sarsina e incontro in aula a Palazzo Dolcini a Mercato Saraceno. Foto di gruppo da condividere sui social network.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Oscar Bartolomei – Direttivo provinciale

Locandina Giorgia vi racconta la sua storia


Carlo Carli (AVIS Provinciale Cesena)

DESTINATARI:
Scuole Secondarie di secondo grado, per un totale di 500 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti referenti indicati dai Presidi (per ogni Istituto).

OBIETTIVI: 
Maggiore penetrazione del segmento giovane attraverso il canale della scuola. Il progetto è anche a sostegno dell’iniziativa di aiuto alla donazione fatta di concerto con l’AUSL nelle scuole medie superiori del territorio.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Dicembre 2015 – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE: 
Elaborati con forma espressiva libera (poesie, articoli, video).

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Dott.sa Chiara Sacchetti – Consigliere


L’AVIS sale in cattedra: Volontariato, donazione, stili di vita (AVIS Comunale Savignano sul Rubicone)

DESTINATARI:
7 classi terze della Scuola Secondaria di primo grado di Savignano sul Rubicone Giulio Cesare e una classe della Scuola Secondaria di primo grado di Borghi, per un totale di 196 studenti coinvolti.

OBIETTIVI: 
Gli Insegnanti hanno preso in considerazione le problematiche che coinvolgono gli adolescenti di 14 anni; hanno perciò richiesto di progettare un intervento informativo sui 3 punti specifici che illustreremo di seguito. Per quanto riguarda Savignano, gli incontri si sono svolti raggruppando 2 classi per volta all’interno dell’Aula Magna della scuola, così da potere utilizzare la lavagna luminosa ed avere quindi l’ausilio delle slides per l’illustrazione dei vari argomenti trattati. A Borghi, l’aula dell’unica 3^ era munita di lavagna luminosa per cui l’incontro si è svolto direttamente in classe. Il primo punto trattato nelle lezioni è stato il volontariato: abbiamo cominciato illustrando il volontariato in genere, la sua importanza per la società e le principali Associazioni presenti in zona, sia in Italia (con particolare attenzione all’AVIS) che a livello internazionale. Tramite le informazioni fornite dal relatore è stata poi approfondita e sviluppata la conoscenza dell’AVIS. Successivamente, relativamente alle problematiche del sangue e della donazione, sono stati evidenziati i rischi delle malattie (contrazione del virus dell’HIV, epatiti ABC, malattie veneree, ecc.) derivanti da contagio per comportamenti e/o stili di vita non corretti, che in diversi casi sono già presenti a questa età. Di conseguenza è stato infine approfondire l’argomento stili di vita, con riferimento ad alimentazione, sesso, fumo, droga.  Le numerose slides, in particolare quelle che illustravano fegati malconci per l’uso e l’abuso di alcool e droghe e polmoni simili ad ammassi di catrame per l’abuso di fumo, hanno notevolmente colpito i giovani che in molti casi hanno dimostrato profondo disgusto, manifestando il proposito di non avvicinarsi a questi “vizi”.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Gennaio 2016. Gli incontri, programmati per la durata di 1 ora e 30’, in alcuni casi sono arrivati anche a 2 ore sviluppando il dialogo con gli studenti e gli Insegnanti accompagnatori.

PRODOTTO FINALE:
Gli argomenti trattati sono stati poi oggetto di discussione e di dialogo in aula con buona parte degli Insegnanti di scienze; in alcuni casi, sono state proposte delle verifiche su tali tematiche.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Prof.ssa Reginella Piscaglia – Referente per la Scuola Secondaria di primo grado di Savignano


L’AVIS nella Scuola Primaria: il sangue e la donazione (AVIS Comunale Savignano sul Rubicone)

DESTINATARI:
8 classi quinte delle 4 Scuole Primarie di primo grado del Comune di Savignano sul Rubicone, per un totale di 181 studenti coinvolti.

OBIETTIVI: 
Con questo progetto ci si è voluti collegare, integrandolo, al programma di scienze delle classi quinte della Scuola Primaria, il quale prevede lo studio del corpo umano e, quindi, anche dell’apparato circolatorio. L’intento è stato quello di approfondire la conoscenza delle componenti del sangue, quali i globuli rossi, i globuli bianchi, le piastrine, il plasma e i gruppi sanguigni. In seguito all’illustrazione di questi argomenti, agli studenti sono state fornite informazioni riguardanti l’utilizzo del sangue e degli emoderivati in tutto il settore sanitario: in questo modo si è arrivati, come logica conseguenza, a parlare della donazione, delle attività e delle finalità dell’AVIS,  del volontariato in generale.  Si è colta poi l’occasione, durante gli interventi, di fare alcuni accenni all’alimentazione, evidenziando quali siano le abitudini alimentari corrette e quelle meno corrette, se non del tutto errate.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da Febbraio a Maggio 2016, in relazione allo svolgimento del programma di studio del corpo umano ed in particolare della circolazione. Gli incontri hanno avuto una durata media di 2 ore, 2 ore e 30’ e si sono svolti nelle singole classi, quando possibile anche con l’ausilio della LIM.

PRODOTTO FINALE:
Disegni, componimenti e verifiche, oltre a successive discussioni in classe con l’Insegnante.

REFERENTE PER IL PROGETTO:

  • Rino Faedi – Consigliere della sez. AVIS di Savignano e Consigliere prov.le – Referente Area Scuola  AVIS prov.le Forlì-Cesena: Tel. 0541 944332
  • Per la scuola, le referenti sono state le singole Insegnanti di scienze

MODENA

Diario scolastico AVIS (AVIS Provinciale Modena)

DESTINATARI:
Scuole Primarie di primo grado.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Il diario è stato realizzato con il contributo di CONAD Soc. Coop.; i disegni sono di Pino Ligabue e le stampe di Chinchio Industria Grafica Srl.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti, tramite il diario scolastico, nozioni relative alla solidarietà.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Edizione 2015/2016 del diario scolastico AVIS.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
AVIS Provinciale Modena: Tel. 059 3684911 – e-mail: scuola@avismodena.it

Leggi il comunicato stampa Diario AVIS 2015 – 2016

Progetti - Diario scolastico 2015/2016


AVIS e la donazione del sangue (AVIS Comunali Campogalliano, Castelfranco, Castelnuovo, Fiorano, Formigine, Guiglia, Maranello, Nonantola, Novi, San Felice, San Possidonio, Sassuolo, Serramazzoni, Spilamberto, Vignola, Zocca e AVIS Provinciale Modena)

DESTINATARI:

  • 2 classi quinte della Scuola Primaria di primo grado di Campogalliano, per un totale di 50 studenti coinvolti;
  • 13 classi quinte delle Scuole Primarie di primo grado Manzolino, Gaggio, Cavazzona, Guinizzelli, Marconi di Castelfranco, per un totale di 325 studenti coinvolti;
  • 7 classi quinte delle Scuole Primarie di primo grado Don Milani e Anna Frank (fraz. Montale) di Castelnuovo, per un totale di 175 studenti coinvolti;
  • 7 classi quinte delle Scuole Primarie di primo grado Guidotti e Menotti di Fiorano, per un totale di 175 studenti coinvolti;
  • 7 classi quinte del Secondo circolo didattico di Formigine, plessi Vincenzo Palmieri (Magreta), Don Ludovico Mazzoni (Corlo), Don Milani (Casinalbo), per un totale di 175 studenti coinvolti;
  • 2 classi quinte della Scuola Primaria di primo grado di Guiglia, per un totale di 50 studenti coinvolti;
  • 7 classi quinte delle Scuole Primarie di primo grado F.lli Cervi e Nascimbeni di Nonantola, per un totale di 175 studenti coinvolti;
  • 2 classi quinte della Scuola Primaria di primo grado di Novi, per un totale di 50 studenti coinvolti;
  • 17 classi quinte delle Scuole Primarie di primo grado G. Pascoli, Sant’Agostino, G. Bellini, Vittorio da Feltre, C. Collodi, Caduti per la Libertà, L. Capuana, San Giovanni Bosco, G. Carducci, Don Gnocchi di Sassuolo, per un totale di 425 studenti coinvolti;
  • 5 classi quinte delle Scuole Primarie di primo grado Fabriani e San Vito di Spilamberto, per un totale di 125 studenti coinvolti;
  • 13 classi quinte della Direzione didattica di Vignola, per un totale di 325 studenti coinvolti;
  • 2 classi quinte della Scuola Primaria di primo grado di Zocca, per un totale di 50 studenti coinvolti;
  • 7 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado di Castelnuovo, per un totale di 175 studenti coinvolti;
  • 7 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado Ferrari di Maranello, per un totale di 175 studenti coinvolti;
  • 20 classi (19 seconde e una terza) delle Scuole Secondarie di primo grado Cavour, Calvino e Marconi di Modena, per un totale di 500 studenti coinvolti;
  • 2 classi terze della Scuola Secondaria di primo grado di Novi, per un totale di 50 studenti coinvolti;
  • 4 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado di San Felice, per un totale di 100 studenti coinvolti;
  • 2 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado di San Possidonio, per un totale di 50 studenti coinvolti;
  • 13 classi seconde delle Scuole Secondarie di primo Cavedoni e Parco Ducale di Sassuolo, per un totale di 325 studenti coinvolti;
  • 3 classi seconde della Scuola Secondaria di primo gradi di Serramazzoni, per un totale di 75 studenti coinvolti;
  • 4 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado Fabriani di Spilamberto, per un totale di 100 studenti coinvolti;
  • 2 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado di Zocca, per un totale di 50 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Per le Scuole Primarie, Insegnanti di scienze; per le Scuole Secondarie, Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:

  • Trasmettere il significato e i valori della solidarietà;
  • Far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono”;
  • Presentare l’Associazione AVIS – Associazione Volontari Italiani del Sangue;
  • Far conoscere la biologia del sangue;
  • Sensibilizzare a comportamenti di vita sani.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Disegni realizzati dagli studenti delle Scuole Primarie.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


AVIS e donazione del sangue – Apparato circolatorio e dissezione del cuore – Apparato riproduttivo ed educazione all’affettività (AVIS Comunale Castelvetro)

DESTINATARI:
7 classi quinte (ognuna incontrata 3 volte) delle Scuole Primarie di primo grado Don F. Gatti (Solignano Nuovo), C. Cavedoni (Levizzano), P. Levi di Castelvetro, per un totale di 175 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Disegni.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


Educazione alla solidarietà – Educazione alimentare – Educazione alla salute e al dono del sangue (AVIS Comunale Cavezzo)

DESTINATARI:
9 classi della Scuola Primaria di primo grado di Cavezzo, per un totale di 225 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo.

  • Classi terze: Educazione alla solidarietà;
  • Classi quarte: Educazione alimentare;
  • Classi quinte: Educazione alla salute e al dono del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Cartelloni.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


AVIS e donazione del sangue – Apparato riproduttivo ed educazione all’affettività (AVIS Comunali Finale Emilia e San Prospero)

DESTINATARI:

  • 4 classi quinte della Scuola Primaria di primo grado Castelfranchi di Finale Emilia, per un totale di 100 studenti coinvolti;
  • 3 classi quinte (ognuna incontrata 2 volte) della Scuola Primaria di primo grado di San Prospero, per un totale di 75 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Cartelloni.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


Educazione alla solidarietà – Circolazione sanguigna e funzionamento del cuore (AVIS Comunale Medolla)

DESTINATARI:
4 classi (2 terze e 2 quinte) della Scuola Primaria di primo grado di Medolla, per un totale di 100 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo.

  • Classi terze: Trasmettere il significato e i valori della solidarietà e del dono;
  • Classi quinte: Approfondire gli aspetti scientifici del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Disegni.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


Solidarietà – AVIS e donazione del sangue (AVIS Comunale San Felice)

DESTINATARI:
8 classi (4 terze e 4 quinte) della Scuola Primaria di primo grado di San Felice, per un totale di 200 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di scienze.

OBIETTIVI:

  • Trasmettere il significato e i valori della solidarietà;
  • Far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono”;
  • Presentare l’Associazione AVIS – Associazione Volontari Italiani del Sangue;
  • Far conoscere la biologia del sangue;
  • Sensibilizzare a comportamenti di vita sani.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Disegni.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


AVIS e donazione del sangue con dissezione del cuore (AVIS Comunale Carpi)

DESTINATARI:
8 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado Focherini di Carpi, per un totale di 200 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:

  • Trasmettere il significato e i valori della solidarietà;
  • Far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono”;
  • Presentare l’Associazione AVIS – Associazione Volontari Italiani del Sangue;
  • Far conoscere la biologia del sangue;
  • Sensibilizzare a comportamenti di vita sani.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi e visite alla sede AVIS.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


AVIS e donazione del sangue – Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo, droghe e malattie sessualmente trasmissibili (AVIS Comunale Castelvetro)

DESTINATARI:
10 classi (5 seconde e 5 terze) della Scuola Secondaria di primo grado di Castelvetro, per un totale di 250 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo:

  • Classi seconde: AVIS e donazione del sangue;
  • Classi terze: Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo, droghe e malattie sessualmente trasmissibili.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


Corretta alimentazione, allergie e intolleranze alimentari – Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe (AVIS Comunale Cavezzo)

DESTINATARI:
6 classi (3 seconde e 3 terze) della Scuola Secondaria di primo grado di Cavezzo, per un totale di 150 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo:

  • Classi seconde: Corretta alimentazione, allergie e intolleranze alimentari ;
  • Classi terze: Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


AVIS e donazione del sangue con dissezione del cuore – Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe (AVIS Comunale Fiorano)

DESTINATARI:
20 classi (10 seconde e 10 terze) della Scuola Secondaria di primo grado Bursi con sedi a Fiorano e Spezzano, per un totale di 500 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:

  • Trasmettere il significato e i valori della solidarietà;
  • Far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono”;
  • Presentare l’Associazione AVIS – Associazione Volontari Italiani del Sangue;
  • Far conoscere la biologia del sangue;
  • Sensibilizzare a comportamenti di vita sani e alla prevenzione dal consumo di alcol, sigarette e droghe.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


AVIS e donazione del sangue – Primo soccorso – Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe (AVIS Comunale Formigine)

DESTINATARI:
29 classi (15 seconde, incontrate 2 volte, e 14 terze) della Scuola Secondaria di primo grado Fiori di Formigine, per un totale di 725 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo:

  • Classi seconde: AVIS e donazione del sangue; Primo soccorso;
  • Classi terze: Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


AVIS e donazione del sangue – Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe (AVIS Comunale Lama)

DESTINATARI:
2 classi (1 seconda ed 1 terza) della Scuola Secondaria di primo grado di Lama, per un totale di 35 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:

  • Trasmettere il significato e i valori della solidarietà;
  • Far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono”;
  • Presentare l’Associazione AVIS – Associazione Volontari Italiani del Sangue;
  • Far conoscere la biologia del sangue;
  • Sensibilizzare a comportamenti di vita sani e alla prevenzione dal consumo di alcool, sigarette e droghe.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


Educazione alla cittadinanza, solidarietà e social media – AVIS e donazione del sangue – Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe (AVIS Comunale Medolla)

DESTINATARI:
9 classi (3 prime, 3 seconde e 3 terze) della Scuola Secondaria di primo grado di Medolla, per un totale di 225 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:
Fornire agli studenti nozioni relative alle tematiche presentate nel titolo:

  • Classi prime: Educazione alla cittadinanza, solidarietà e social media;
  • Classi seconde: AVIS e donazione del sangue;
  • Classi terze: Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


Prevenzione alle dipendenze da alcool, fumo e droghe (AVIS Comunale Palagano)

DESTINATARI:
2 classi terze della Scuola Secondaria di primo grado Montefiorino di Palagano, per un totale di 40 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di matematica e scienze.

OBIETTIVI:

  • Trasmettere il significato e i valori della solidarietà;
  • Far conoscere agli alunni la realtà associazionistica del “volontariato del dono”;
  • Presentare l’Associazione AVIS – Associazione Volontari Italiani del Sangue;
  • Far conoscere la biologia del sangue;
  • Sensibilizzare a comportamenti di vita sani e alla prevenzione dal consumo di alcool, sigarette e droghe.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri formativi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


Educare alla salute e al dono del sangue (AVIS Comunali Carpi, Castefranco, Finale Emilia, Sassuolo, Vignola e AVIS Provinciale Modena)

DESTINATARI:

  • 30 classi quinte delle Scuole Secondarie di secondo grado Fanti, Da Vinci, Vallauri e Meucci – Cattaneo di Carpi, per un totale di 750 studenti coinvolti;
  • 25 classi quinte della Scuola Secondaria di secondo grado Spallanzani (plessi di Castelfranco, Vignola e Monteombraro), per un totale di 625 studenti coinvolti;
  • 34 classi quinte delle Scuole Secondarie di secondo grado Morandi e Calvi di Finale Emilia, per un totale di 850 studenti coinvolti;
  • 107 classi quinte delle Scuole Secondarie di secondo grado Barozzi, Sacro cuore, Cattaneo – Deledda, Fermi, Venturi, Wiligelmo, Corni, Sigonio, Guarini, Tassoni, Dante, Selmi di Modena, per un totale di 2.675 studenti coinvolti;
  • 29 classi quinte delle Scuole Secondarie di secondo grado Formiggini, Morante, Volta e Baggi di Sassuolo, per un totale di 725 studenti coinvolti;
  • 10 classi quinte delle Scuole Secondarie di secondo grado Levi e Allegretti – Paradisi di Vignola, per un totale di 250 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Referente per l’Educazione alla salute.

OBIETTIVI:
Sensibilizzare al mondo del volontariato e in particolare del dono del sangue.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015/2016

PRODOTTO FINALE:
Esami di idoneità alla donazione e donazione finale.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
scuola@avismodena.it


PARMA

Le Associazioni del dono sui valori della solidarietà e del dono (AVIS Provinciale Parma)

DESTINATARI:
27 classi tra quarte e quinte delle Scuole Secondarie di secondo grado Liceo San Vitale, Liceo Bertolucci, Bocchialini, Giordani, assemblee di Istituto Formafuturo e ITIS, per un totale di 740 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
ADAS – FIDAS, ADMO, ADISCO, AIDO.

OBIETTIVI:
Far conoscere la solidarietà e capire che percezione hanno i ragazzi quando si parla di dono.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Gennaio – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro in aula, incontro con la tecnica del world cafe, tabelloni con riportate le sensazioni dei ragazzi.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Nadia Magri – Responsabile Area Scuola Provinciale


Giovani Ambasciatori del Dono (AVIS Comunale Sissa)

DESTINATARI:
4 classi quarte della Scuola Superiore G. Galilei di San Secondo.

OBIETTIVI:

  • Sensibilizzare gli studenti all’importanza del dono;
  • Fare conoscere agli studenti coinvolti nel progetto tutte le fasi delle donazioni: dall’atto della donazione, osservata nella sede provinciale di San Pancrazio, al lavoro di laboratorio presso il centro trasfusionale dell’Ospedale Maggiore;
  • Presentazione del lavoro e degli obiettivi di AVIS grazie alla presenza di Consiglieri e Presidenti delle AVIS promotrici del progetto e di figure professionali della sede provinciale (Dott.ssa Scognamiglio), sia durante l’uscita presso la sede e il centro trasfusionale sia per l’incontro finale.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Gennaio – Marzo 2015

PRODOTTO FINALE:
Incontro nell’Aula Magna dell’Istituto con tutti gli studenti del quarto anno, dove verranno raccontate le esperienze degli alunni direttamente coinvolti nel progetto, e consegna dei premi (lettore eBook Kindle) ai partecipanti.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mattia Sbernini


Star bene a scuola – Una scuola per star bene (AVIS Comunale Varano de’ Melegari) 

DESTINATARI:
4 classi dell’Istituto Comprensivo Valceno, Scuola Secondaria di primo grado di Varano de’ Melegari, per un totale di 70 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di lettere e tecnologia, TV Parma.

OBIETTIVI:
L’intervento si è inserito all’interno di un macro progetto dell’Istituto che aveva come obiettivo quello di trasmettere il significato di “star bene” con gli altri e con se stessi come risultato di una consapevolezza delle regole comuni di benessere e di convivenza civile. Si è inoltre cercato di promuovere il concetto di “cittadinanza attiva” anche attraverso la conoscenza di varie realtà di volontariato del territorio.

L’intervento dell’AVIS ha puntato, in particolare, a sottolineare l’importanza del dono nel suo senso più ampio, ossia non legato esclusivamente alla donazione di sangue ma alla disponibilità di ciascuno a fare qualcosa per gli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Marzo – Aprile 2015

PRODOTTO FINALE:
Incontro in aula di circa un’ora per classe e visita alla sede AVIS.

REFERENTE PER IL PROGETTO:

  • Norberto Naummi
  • Chiara Molinari

Conosciamo l’AVIS (AVIS Comunale Monchio delle Corti)

DESTINATARI:
Una Scuola materna e 5 classi di Scuola Primaria di primo grado, per un totale di 35 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
2 Insegnanti della Scuola materna e 4 delle elementari.

OBIETTIVI:
Far conoscere l’AVIS, gli scopi dell’Associazione; coinvolgimento diretto degli alunni che hanno formulato molte domande e a cui si è risposto con parole semplici.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Maggio 2015

PRODOTTO FINALE:
Incontro formativo.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Giacomo Rozzi: e-mail: monchiodellecorti.comunale@avis.it


Il rischio di Scegliere (AVIS Comunale Collecchio)

DESTINATARI:
5 classi seconde e 5 classi terze dell’Istituto Domenico Galaverna di Collecchio e 7 classi seconde dell’Istituto Parmigianino di Parma, per un totale di 450 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Il progetto è stato ideato e sviluppato con la collaborazione dei Volontari di Avoprorit.

Inizialmente, gli Insegnanti coinvolti erano quelli presenti nelle classi durante le ore assegnateci; nel tempo, sono stati coinvolti tutti a prescindere dalle materie di competenza.

OBIETTIVI:
Il progetto si prefigge come obiettivo quello di portare l’attenzione dei ragazzi sul peso e sull’importanza delle loro scelte individuali (comprese quelle quotidiane), anche laddove rinuncino a scegliere in quanto quella stessa rinuncia è in sé una decisione. Quella che noi proponiamo come vincente è la scelta solidale, che ci fa restare “in cordata” con le persone a noi prossime e assieme alle quali costituiamo la nostra società, a partire dalla famiglia, la classe, il Paese. Tra le scelte responsabili e solidali ci sono altresì quelle legate ad uno stile di vita sano: scegliere la propria alimentazione, gli atteggiamenti a rischio (fumare, bere, bullismo…), ecc.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:

  • Prima fase: 2 ore per ciascuna classe condotte dai Volontari, con proiezione di slides, video, giochi, brainstorming. Nel caso in cui gli Insegnanti volessero continuare, rielaborazione di uno dei temi affrontati;
  • Seconda fase: 3 (minimo) incontri di 2 ore per ciascuna classe che l’anno precedente abbia incontrato i Volontari, lezioni tenute dall’educatore della cooperativa che affronterà con professionalità e competenza gli aspetti psicologici legati alla scelta, adattandosi a ciascun gruppo-classe per trattare in modo mirato l’argomento più caro o sentito dai gruppi stessi.

PRODOTTO FINALE:
Durante l’incontro in aula verrà realizzato un cartellone che riporti ciò che per i ragazzi è importante nella propria vita (salute, amici, famiglia, cibo, ambiente, gioco, sport…) ed uno che racchiuda tali priorità all’interno di uno schema dove verrà specificato CHI (Stato, Associazioni e singoli individui) è chiamato a tutelare i diritti che assicurano tali priorità e COME questo obiettivo viene ottenuto. L’intervento si concluderà con uno scambio di biglietti: i ragazzi scriveranno cosa gli è piaciuto di questo incontro e noi daremo loro un biglietto (diverso per ogni studente) con una frase che sottolinea il valore della solidarietà. L’educatore che lavorerà con le classi terze farà compilare dei brevi questionari anonimi, così che Volontari e Docenti possano conoscere meglio i propri ragazzi.

Video proiettati:

REFERENTE PER IL PROGETTO:

  • Elena Dondi
  • Enrico Cavazzini
  • Paola Romanini

Alimenta il benessere (AVIS Comunale Montechiarugolo)

DESTINATARI:
4 classi quinte della Scuola Primaria Istituto Comprensivo Cecrope Barilli – Montechiarugolo, per un totale di 98 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
8 Insegnanti (italiano, matematica/scienze, sostegno), 2 Volontari AVIS, un Formatore/Educatore.

OBIETTIVI:
Il progetto mira a sostenere la diffusione dei valori della solidarietà attraverso un corretto stile di vita e a sostenere la cultura della donazione del sangue.

  • Riconoscere la diversità degli stili di vita e valutare le conseguenze di ciascuno di essi: vivere in un ambiente sano ed una corretta alimentazione giovano alla salute;
  • Riconoscere quanto il proprio stile di vita sia importante per star bene: è indispensabile condurre uno stile di vita sano per poter rimanere in salute nel tempo;
  • Riconoscere quanto un corretto stile di vita sia importane per realizzare un grande gesto di solidarietà quale la donazione del sangue: condurre uno stile di vita sano può dare un’opportunità in più per fare del bene agli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Termine di consegna dei lavori: 31 maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Realizzazione di un opuscolo, volantino, video o clip informativo sul corretto stile di vita di un donatore.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Nadia Magri – Presidente AVIS Montechiarugolo


Una ricetta per il Signor Benessere (AVIS Provinciale Parma)

DESTINATARI:
Classi quarta e quinta elementare delle Scuole di Monticelli, Basilicagoiano, Basilicanova, Torrile, San Paolo di Torrile, Felino, Traversetolo, per un totale di 550 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Cooperativa di Promozione Educazione Ricerca Esperta, i Dirigenti Volontari delle sedi AVIS del territorio, Insegnanti di italiano, matematica e scienze.

OBIETTIVI:
Far comprendere che:

  • è indispensabile condurre uno stile di vita sano per poter rimanere in salute nel tempo;
  • vivere in un ambiente sano giova alla salute;
  • condurre uno stile di vita sano può dare un’opportunità in più per fare del bene agli altri.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Febbraio – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro in aula della durata di un’ora e 50′.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Anna Tritto – AVIS Provinciale Parma: Tel. 0521 981385 – e-mail: a.tritto@avis.it


Tirocinio Università (AVIS Provinciale Parma)

DESTINATARI:
Studenti delle Facoltà di Medicina, Infermieristica, Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Parma.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Università degli Studi di Parma, Forum Solidarietà.

OBIETTIVI:
Coinvolgere gli studenti nelle attività dell’Associazione e far conoscere loro il mondo del lavoro in una Onlus.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Febbraio – Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri di formazione con progettazione ed organizzazione di un’iniziativa.

REFERENTE PER IL PROGETTO:


PIACENZA

Io dono (AVIS Provinciale Piacenza)

DESTINATARI:
5 classi della Scuola Secondaria di primo grado di Fiorenzuola d’Arda, per un totale di 125 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Associazioni di volontariato del territorio, Insegnanti di italiano e matematica/scienze.

OBIETTIVI: 
Sensibilizzare i ragazzi al significato di volontariato, dono, altruismo, gratuità e disponibilità.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Inverno 2015 – Primavera 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri in aula, visite al centro di raccolta sangue, presentazioni power-point, video e produzione di materiale utile alla conoscenza del volontariato sul territorio.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mina Sibra – Amministrativo: tel. 0523 336620 – e-mail: m.sibra@avis.it


Visita al Centro Trasfusionale – Il percorso della sacca di sangue donata (AVIS Provinciale Piacenza)

DESTINATARI:
3 classi quinte della Scuola Primaria di primo grado di Caorso, per un totale di 60 studenti studenti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di italiano e matematica/scienze.

OBIETTIVI: 

  • Favorire la conoscenza di AVIS e della donazione;
  • Conoscere e comprendere il percorso della sacca donata;
  • Visitare e conoscere il laboratorio di lavorazione delle cellule staminali.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Primavera 2016

PRODOTTO FINALE:
Fotografie e materiali utili.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mina Sibra – Amministrativo: tel. 0523 336620 – e-mail: m.sibra@avis.it


Open – day: l’Ospedale apre le porte – Visita al Centro Trasfusionale (AVIS Provinciale Piacenza)

DESTINATARI:
4 classi quinte di 2 Scuole Primarie di primo grado di Piacenza, per un totale di 90 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti già donatori.

OBIETTIVI: 

  • Favorire la conoscenza di AVIS e della donazione;
  • Favorire la consapevolezza dell’importanza dello star bene insieme.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Inverno 2015 – Primavera 2016

PRODOTTO FINALE: 
7 incontri informativi  in aula.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mina Sibra – Amministrativo: tel. 0523 336620 – e-mail: m.sibra@avis.it


Donare sangue: la scelta giusta (AVIS Provinciale Piacenza)

DESTINATARI:
13 classi quinte delle 2 Scuole Secondarie di secondo grado Marconi e G. D. Romagnosi di Piacenza, per un totale di 250 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di italiano e matematica/scienze.

OBIETTIVI: 

  • Favorire la conoscenza di AVIS e della donazione;
  • Il sangue: composizione ed utilizzo.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Autunno 2015

PRODOTTO FINALE:
Fotografie e materiali utili.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mina Sibra – Amministrativo: tel. 0523 336620 – e-mail: m.sibra@avis.it


AVIS e la donazione: perché donare (AVIS Provinciale Piacenza)

DESTINATARI:
9 classi seconde delle Scuole Secondarie di primo grado di Caorso, Carpaneto Piacentino, Gragnano Trebbiense e Pianello Val Tidone, per un totale di 210 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di italiano e matematica/scienze.

OBIETTIVI:
Favorire la conoscenza di AVIS e sensibilizzare i ragazzi al significato di dono e altruismo.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Inverno 2015 – Primavera 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri in aula e raccolta di materiale utile all’attività di promozione di AVIS.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mina Sibra – Amministrativo: tel. 0523 336620 – e-mail: m.sibra@avis.it


Un disegno per l’AVIS (AVIS Provinciale Piacenza)

DESTINATARI:
3 classi terze, 7 classi quarte e 3 quinte delle Scuole Primarie di primo grado di Caorso e Podenzano, per un totale di 280 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti di scienze.

OBIETTIVI: 

  • Favorire la conoscenza di AVIS e dell’importanza del dono;
  • Sensibilizzare al significato di solidarietà, altruismo e gratuità;
  • Favorire la consapevolezza dell’importanza dello star bene insieme.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Inverno 2015 – Primavera 2016

PRODOTTO FINALE: 
5 incontri informativi  in aula e disegno finale a tema utilizzato per la realizzazione delle copertine di quadernoni regalati a tutti gli alunni delle scuole.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mina Sibra – Amministrativo: tel. 0523 336620 – e-mail: m.sibra@avis.it


Rosso Sorriso: la meraviglia del donare (AVIS Provinciale Piacenza)

DESTINATARI:
Una classe della Scuola materna di Gropparello (con bambini di età compresa fra i 4 e i 5 anni), per un totale di 20 studenti coinvolti.

OBIETTIVI: 

  • Racconto e visione della fiaba Rosso Sorriso: la meraviglia di donare;
  • Aiutare a capire il significato di dono.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Primavera 2016

PRODOTTO FINALE: 
Un incontro informativo a scuola e, a seguire,  attività di ritaglio e pittura dei cuori da regalare.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Mina Sibra – Amministrativo: tel. 0523 336620 – e-mail: m.sibra@avis.it


RAVENNA

Promozione del dono del sangue e della salute a.s. 2015 – 2016 (AVIS Provinciale Ravenna)

DESTINATARI:

  • Scuola Primaria: 38 classi 5^, 4 classi 4^,
  • Scuola Secondaria di primo grado: 66 classi 2^, 11 classi 3^,
  • Scuola Secondaria di secondo grado: 91 classi 5^, 14 classi 4^, 8 classi 3^,

Per un totale di 5.024 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
ADMO, AIDO.

OBIETTIVI:
Sensibilizzazione al dono e alla solidarietà.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Ottobre 2015 – Giugno 2016

PRODOTTO FINALE:
Giornate programmate nelle scuole, dove è stata utilizzata l’autoemoteca per la selezione di potenziali nuovi donatori.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Adolfo Zaccari – Responsabile Scuola di AVIS Provinciale Ravenna


Incontri in classe (AVIS Provinciale Ravenna)

DESTINATARI:

  • 79 classi di Scuola Primaria,
  • 40 classi di Scuola Secondaria di primo grado,
  • 113 classi di Scuola Secondaria di secondo grado.

OBIETTIVI:
Promuovere la cultura del dono del sangue, di uno stile di vita sano e del volontariato.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015 – 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri in classe.


REGGIO EMILIA

A.A.A. Solitarietà cercasi (AVIS Provinciale Reggio Emilia)

DESTINATARI:
Gli studenti della Facoltà di Scienze della Formazione e dell’Educazione di Reggio Emilia e Modena.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Esperti ed operatori del centro Luoghi di prevenzione, Volontari AVIS, LILT, ADMO e AIDO.

OBIETTIVI:
Informare e sensibilizzare gli studenti sul tema della solidarietà, intesa come dono di se stessi agli altri, capacità di avvertire empatia, di condividere le difficoltà di chi abbiamo di fronte.

PERIODO DI REALIZZAZIONE: 
Venerdì 15 aprile e sabato 16 aprile 2016 gli studenti hanno svolto attività di introspezione legate al tema del dono e della comprensione dell’altro.

  • Venerdì 15 aprile: dopo le presentazioni e l’attività iniziale di conoscenza reciproca, la giornata di lavoro di venerdì, sviluppatasi tra le 15 e le 18, ha previsto un’attività di brainstorming sul tema del dono, un laboratorio sui valori personali e i valori di gruppo, la proiezione di video sul tema dell’empatia, attività di scrittura individuale e lettura di gruppo, esercizi di comunicazione non verbale sui valori personali e di gruppo con Il gioco della interdipendenza. A seguire, un laboratorio su pregiudizi, oggettività e vissuto emozionale ed un secondo laboratorio di fantasia guidata denominato Donare e Ricevere;
  • Sabato 16 aprile: le attività si sono svolte dalle 9 alle 18, cominciando con una lezione frontale su Come declinare i temi della promozione della salute nella programmazione curriculare scolastica; è seguito un laboratorio all’aperto ed una nuova lezione su come favorire nei bambini la crescita del senso di responsabilità, solidarietà, benessere comune, anche attraverso esempi e proposte di attività e stimolo nell’ambito interdisciplinare. Si è svolto poi un laboratorio di progettazione dove i partecipanti sono stati divisi in gruppi. Nel pomeriggio, vi è stata la seconda parte del laboratorio di progettazione, la restituzione di quanto emerso dalle attività svolte e le considerazioni conclusive.

PRODOTTO FINALE:
Quarta edizione del workshop, dove sono state sviluppate le attività riassunte alla voce Periodo di realizzazione.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Luoghi di prevenzione: Tel. 0522 320655 – e-mail: segreteria@luoghidiprevenzione.it

Per maggiori informazioni sul progetto leggi l’articolo Workshop per gli studenti in Scienze dell’Educazione al centro Luoghi di prevenzione .


Progetto AVIS (AVIS Comunali Guastalla e Novellara, AVIS Provinciale Reggio Emilia)

DESTINATARI:
Tutte le classi quinte degli Istituti Secondari di secondo grado Russel e Carrara di Guastalla, per un totale di 234 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Medici AVIS, Presidenti e Volontari AVIS, Dirigenti e Docenti degli Istituti.

OBIETTIVI:

  • Promozione di solidarietà e volontariato;
  • Educazione alla salute;
  • Avvio alla donazione di sangue/plasma.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
A.s. 2015 – 2016. In ordine temporale, il progetto prevede:

  • incontri informativi a gruppi di due classi (periodo ottobre 2015);
  • fase di anamnesi e prelievi per analisi idoneità (ottobre/novembre 2015);
  • organizzazione delle prime donazioni e contatti con gli studenti nei mesi successivi per acquisirne la decisione.

PRODOTTO FINALE:
Documentazione fotografica.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Nadia Truzzi – Presidente e Referente Scuola AVIS Guastalla

Scarica l’album completo


AVIS e Scuola – Conoscere il Volontariato (AVIS Comunale Guastalla)

DESTINATARI:
6 classi delle Scuole Secondarie di primo grado F. Gonzaga e S.Orsola di Guastalla, per un totale di 150 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
CRI, AIDO di Guastalla, Dirigenti scolastici dei due Istituti, Docenti delle classi coinvolte (in particolare i Docenti di Scienze).

OBIETTIVI:

  • Far conoscere le Associazioni di volontariato del proprio territorio;
  • Educare alla cittadinanza attiva;
  • Educare alla salute.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Febbraio – Aprile 2016

PRODOTTO FINALE:
Documentazione fotografica.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Nadia Truzzi – Presidente e Referente Scuola AVIS Guastalla

Scarica l’album completo


Lezione di scienze con AVIS (AVIS Provinciale Reggio Emilia)

DESTINATARI:
2 classi quinte della Scuola Primaria di primo grado di Dosolo (MN), per un totale di 32 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

  • Docente di Scienze delle due classi (e donatrice AVIS Guastalla);
  • Referente scuola AVIS Guastalla.

OBIETTIVI:

  • Far conoscere agli alunni il volontariato AVIS;
  • Approfondire alcuni aspetti scientifici relativi allo studio dell’apparato circolatorio.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Gennaio 2016

PRODOTTO FINALE:

  • Documentazione fotografica dell’attività in classe;
  • Disegni individuali relativi al gioco di ruolo.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Nadia Truzzi – Presidente e Referente Scuola AVIS Guastalla

Scarica l’album completo


AVIS premia impegno e Volontariato – Borse di studio 2014 – 2015 (AVIS Comunali di Guastalla, Boretto, Brescello, Gualtieri, Novellara, Poviglio, Reggiolo, S. Vittoria)

DESTINATARI:
Classi quinte dei due Istituti Superiori Russell e Carrara (sedi di Guastalla e Novellara), per un totale di 213 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

  • Dirigenti delle AVIS organizzatrici e Dirigenti e Referenti dei due Istituti Superiori;
  • Gruppo di Teatro e Danza AltrArte (con Danzatori Abili e Diversamente Abili);
  • Amministrazione Comunale di Boretto.

OBIETTIVI:

  • Assegnazione di n° 6 borse di studio da € 400,00 di cui: n° 3 a favore di studenti frequentanti l’Istituto Superiore B. Russell e n° 3 a favore di studenti frequentanti l’Istituto M.Carrara sedi di Guastalla e Novellara (RE) che abbiano conseguito il diploma di istruzione superiore nell’a.s. 2014 – 2015, ottenendo un giudizio globale non inferiore a 85/100;
  • Valorizzazione del volontariato avisino e non;
  • Collaborazione tra AVIS del territorio della Bassa Reggiana e realizzazione di una significativa e comune iniziativa (Spettacolo di danza Vento che danza nei tempi e nei luoghi).

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da Febbraio 2015 (pubblicazione bando) a Novembre 2015 (consegna borse di studio)

PRODOTTO FINALE:
Locandine del Bando e dello spettacolo finale, foto dello spettacolo e della consegna delle borse di studio (vedi allegato):

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Nadia Truzzi – Presidente e Referente Scuola AVIS Guastalla

Scarica l’album completo


C.S.O. Cittadini Solidali Ora (AVIS Provinciale Reggio Emilia)

DESTINATARI:
5 classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado Marconi di Correggio (RE), per un totale di 97 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:

  • Dott.ssa Annalisa Santachiara, Volontari del Servizio Civile Nazionale 2015/16 di AVIS Provinciale, Volontari AVIS;
  • Federica Del Coco (Referente e Docente di scienze), Insegnanti delle classi coinvolte (in particolare di Scienze).

OBIETTIVI:
Sviluppare la riflessione rispetto ai temi del proprio corpo, della salute in genere, dei rapporti tra tecnologia e salute.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Marzo – Aprile 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontri in aula di due ore suddivisi in una prima ora di presentazione del sangue e dei suoi componenti a cura del medico, introduzione al concetto di benessere e degli stili di vita sani; nell’ora successiva, attività interattiva con Volontari AVIS attraverso il gioco multimediale CSO. Discussione di gruppo sul significato di “salute/benessere”, realizzazione grafica a gruppi di un super-eroe o di un’armatura con spiegazione delle caratteristiche.

REFERENTE PER IL PROGETTO:

  • Rosanna Giuffrida – Referente Scuola AVIS Reggio Emilia;
  • Lorena Dallaglio – Segreteria AVIS Provinciale: e-mail: lorena.dallaglio@avisre.it

In allegato: disegni realizzati

Scarica l’album completo


Donazione come solidarietà (AVIS Comunale Reggio Emilia)

DESTINATARI:
94 classi quinte delle Scuole Secondarie di secondo grado del Comune di Reggio Emilia (Ariosto – Spallanzani, Matilde di Canossa, Chierici, Nobili – Lombardini, Angelo Secchi, Filippo Re, Blaise Pascal, Galvani – Jodi, Aldo Moro, Motti, Scaruffi – Levi – Città del Tricolore, Zanelli), per un totale di 1965 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Collaborazione con le Associazioni del dono ADMO e AIDO, gli Insegnanti delle classi quinte (contatto diretto con i Presidi e le Insegnanti responsabili del progetto AVIS – ed. fisica, italiano, scienze, religione), Volontari AVIS e del Servizio Civile Nazionale di AVIS Provinciale e Comunale di Reggio Emilia.

OBIETTIVI: 
Sensibilizzazione  e promozione della cultura del dono e del volontariato per uno stile di vita sano ed una cittadinanza attiva. Avvio alla donazione di sangue e plasma.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Ottobre 2015 – Febbraio 2016

PRODOTTO FINALE:
Incontro in aula con i ragazzi, proiezione di video, raccolta di post-it con feedback e dialogo interattivo. Nei giorni successivi vengono effettuati esami di idoneità, organizzate le prime donazioni e successivamente inviate le lettere per l’iscrizione all’AVIS con allegato il ciondolo La mia prima goccia.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Rosanna Giuffrida – Referente Scuola AVIS Reggio Emilia

Allegati: infografica

Progetti-infografica-progetto-avis-scuole-superiori-reggio-emilia-2015-16

RIMINI

Percorso Studente – Donatore (AVIS Provinciale Rimini in collaborazione con le Sezioni comunali sedi di Scuole Secondarie di secondo grado di Rimini, Riccione, Misano Adriatico, Morciano di Romagna, Santarcangelo di Romagna e Novafeltria)

Attività facente parte del più ampio Progetto AVIS – Scuola A.s. 2015/16: binomio vincente!, patrocinato dalla Provincia di Rimini

DESTINATARI:
115 classi quinte di 18 Scuole Secondarie di secondo grado della provincia di Rimini, statali e paritarie, per un totale di 2400 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti ed ADMO.

OBIETTIVI: 

  • Informare e sensibilizzare gli studenti circa l’importanza ed il significato della donazione del sangue, degli emocomponenti e del midollo osseo;
  • Informare gli studenti sull’AVIS;
  • Avvicinare concretamente gli studenti alla donazione attraverso un percorso così strutturato: conferenza informativa/accompagnamento al prelievo del sangue e alla visita medica dello studente interessato/accompagnamento dello studente idoneo alla donazione presso il Punto di raccolta più vicino.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da Settembre 2015 a Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Conferenze informative svolte nelle Scuole (ne sono state svolte circa 25, di 2 ore ciascuna, con la presenza di un medico e di Volontari AVIS ed ADMO – vedi foto allegate); posizionamento per 10/15 gg., in ciascuna scuola, di un “totem” itinerante, multimediale e touchscreen, contenente informazioni sull’AVIS e la donazione del sangue (vedi foto allegate); coinvolgimento degli studenti maggiorenni aspiranti donatori e divenuti soci AVIS (circa 450); donazioni effettuate dai medesimi (circa 350) – vedi foto allegate.

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Alessandro Lotti


Solidarietà a colori (AVIS Comunale Riccione)

Attività facente parte del più ampio Progetto AVIS – Scuola A.s. 2015/16: binomio vincente!, patrocinato dalla Provincia di Rimini

DESTINATARI:
15 classi quinte di 8 Scuole Primarie di primo grado del Comune di Riccione (Istituti comprensivi 1 e 2 di Riccione e alla Scuola Primaria paritaria Maestre Pie), per un totale di 300 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti e genitori.

OBIETTIVI: 
Informare e sensibilizzare gli studenti ed i loro insegnanti e genitori circa l’importanza ed il significato della donazione del sangue ed emocomponenti, oltre che ovviamente sul ruolo dell’AVIS in questo ambito.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da Settembre a Novembre 2015

PRODOTTO FINALE:
Conferenza informativa sul tema Dono del sangue; preparazione ed elaborazione di disegni da parte degli studenti sul tema; premiazione dei disegni e presentazione del calendario 2016 dell’AVIS Comunale Riccione, preparato utilizzando gli stessi disegni, in occasione di una serata pubblica di festa alla presenza di genitori ed insegnanti (vedi foto allegate).

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Luigi Casadei – e-mail: l.casadei@avis.it


Incontri e conferenze con studenti del primo ciclo di istruzione (AVIS Provinciale Rimini in collaborazione con le Sezioni comunali di Riccione, Misano Adriatico, San Giovanni in Marignano, Cattolica e Verucchio)

Attività facente parte del più ampio Progetto AVIS – Scuola A.s. 2015/16: binomio vincente!, patrocinato dalla Provincia di Rimini

DESTINATARI:
15 classi seconde e terze di Scuola Secondaria di primo grado e 10 classi di Scuola Primaria (Istituti comprensivi 1 e 2 di Riccione, di Misano Adriatico, di San Giovanni in Marignano, di Cattolica e di Verucchio), per un totale di 600 studenti coinvolti.

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI:
Insegnanti.

OBIETTIVI: 
Informare e sensibilizzare gli studenti sulle seguenti tematiche, concordate con gli Insegnanti:

  • educazione alla salute;
  • donazione del sangue, AVIS e volontariato;
  • il sistema circolatorio;
  • il sesso e le malattie sessualmente trasmissibili;
  • danni da fumo ed alcool sul sistema circolatorio, ecc.

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
Da Novembre 2015 a Maggio 2016

PRODOTTO FINALE:
Conferenze informative svolte nelle scuole (ne sono state svolte circa 15, con la presenza di un medico e di Volontari AVIS).

REFERENTE PER IL PROGETTO:
Alessandro Lotti